31/08/2019 11:20:00

Marsala, l'Isola Lunga resta off-limts

 Un cancello e alte inferriate hanno sbarrato, questa estate, l’accesso a bagnanti e turisti all’Isola Lunga. Il “check point” è sulla punta settentrionale della più grande tra le isole della riserva naturale dello Stagnone di Marsala.

E dall’altra parte del cancello, per evitare che a qualcuno venga in mente di scavalcare, ci sono sempre un paio di persone. Negli anni scorsi, è sempre stato quello il punto d’accesso per migliaia di persone che vi arrivavano a piedi, attraversando sui bassi fondali il braccio di mare (meno di 500 metri), dopo essere partito dalla spiaggia accanto le torri di San Teodoro, adesso ormai libera dalla discussa gestione della coppia Giuseppe De Vita/Ombretta Nizza. Sull’isola, dall’altra parte del cancello, i due uomini sembrano inflessibili, anche se con qualche gruppo composto da ragazzi e ragazze, forse ammaliati dal fascino di queste ultime, hanno chiuso un occhio e hanno indicato un varco dal quale potevano accedere. I giovani hanno così potuto arrivare alle vasche “rosa” delle saline e nella zona della cosiddetta spiaggia “Taithi”.

Spiaggia che adesso è ormai scomparsa sotto le alghe sospinte dalle mareggiate invernali. Pare che a spingere proprietari e gestori dell’isola a chiuderla ai visitatori sia stato l’eccessivo numero di persone che vi accedevano e che in qualche caso vi lasciavano anche rifiuti (bottigliette, cartacce, residui alimentari), ma non certo quelli che almeno fino a qualche anno fa costituivano una vera e propria discarica, con materiale edile di varia natura (anche lastre ondulate di vecchie copertura che a prima vista sembrano di eternit) che, fotografato, è finito su giornali e organi d’informazione on line. E dal momento che agli estranei non è consentito l’accesso sull’isola, non è stato neppure possibile verificare se quella discarica è stata bonificata.

Ricordiamo che l'Isola Lunga è privata, e ormai da un paio di anni sono stati organizzati dei tour a pagamento con dei percorsi benessere e aperitivi sull'Isola. Se prima, quindi, l'accesso all'isola era libero, adesso è off-limits.