Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
10/10/2019 08:35:00

Cocaina, crack e marijuana. Arrestato un ragazzo a Campobello

Un ragazzo 19 enne originario di Castelvetrano, Alessio Ferro, è stato arrestato dai Carabinieri con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente a Campobello di Mazara.


Il giovane è stato sottoposto a controllo dai militari della Stazione di Campobello di Mazara, guidata dal Luogotenente Vincenzo Bonura, che rinvenivano ben presto una modica quantità di cocaina e crack. A seguito di tale ritrovamento e insospettiti dall’atteggiamento nervoso del Ferro, i Carabinieri decidevano, quindi, di svolgere ulteriori controlli, estendendo le operazioni di perquisizione anche al domicilio dello stesso. L’intuizione dei militari operanti si rivelava esatta, infatti, rinvenivano e ponevano contestualmente sotto sequestro, otto grammi di marijuana, abilmente occultata nella cucina, bilancini di precisione, materiale per il confezionamento, nonché la somma di 655 euro in contanti, ritenuta verosimilmente provento di spaccio.


Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto e ristretto in regime degli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida che verrà celebrata innanzi al Giudice del Tribunale Ordinario di Marsala.


Durante l’attività perlustrativa, i Carabinieri della Stazione di Campobello hanno controllato cinquanta persone a bordo di quaranta veicoli, e sono state elevate diverse contravvenzioni al Codice della Strada.


Il servizio, che ha avuto riscontri positivi in termini di controllo del territorio, verrà ripetuto durante tutto l’arco dei prossimi mesi.