15/12/2019 08:01:00

Marsala, brindisi e polemiche nello scambio di auguri delle Strade del Vino

 Il consueto e tradizionale incontro di auguri organizzato dalla Strada del Vino di Marsala, presieduta dal Notaio Salvatore Lombardo, ha visto consumarsi uno scontro istituzionale.

L’evento si è svolto, venerdì 13 dicembre, presso Palazzo Fici, locali in cui la Strada del Vino ha sede, ceduti gratuitamente dal Comune di Marsala.
L’apertura dei saluti è stata ad opera di Salvatore Lombardo che ha ringraziato gli intervenuti e tutti gli associati, per lo più produttori e imprenditori del settore, tanti i consiglieri comunali presenti.

L’incontro si è poi trasformato in un atto di accusa, come ogni occasione pubblica ultimamente vuole, nei confronti dell’attuale amministrazione targata Alberto Di Girolamo, rappresentata quella sera dall’assessore alle Attività Produttive, Rino Passalacqua e dall’assessore Andrea Baiata.

Ad aprire le danze delle polemiche il presidente del consiglio comunale, Enzo Sturiano. Fin qui nulla di strano, continua ad esercitare il suo ruolo di opposizione nei confronti del sindaco e della giunta, anche se ci sono luoghi e contesti. Non tutto può essere sempre proponibile, lo dice la forma e la sostanza politica.

La situazione si scalda quando ha preso parola Rosa Rubino, responsabile della comunicazione della Strada del Vino, nonché direttrice del Vomere, evidenziando alcune criticità della città ed esortando i presenti a cambiare pagina (cioè a votare un altro sindaco la prossima volta, secondo alcune interpretazioni ...). 

L’offesa è stata servita a tavolino, molto risentito l’assessore Passalacqua che ha deciso di abbandonare i festeggiamenti insieme all’assessore Andrea Baiata. Lo stesso assessore è stato poi raggiunto da una serie di messaggi e chiamate da parte degli imprenditori vitivinicoli per scusarsi di quanto accaduto. Va detto anche che c'è chi minimizza, dicendo che in realtà le parole espresse erano state più generiche e non di critica.

“Il problema, sottolinea l’assessore Passalacqua, non è l’attacco all’amministrazione, è il contesto nel quale è stato fatto oltre alle modalità. Essere invitati e nella stessa sede sentirsi aggrediti non è degno del bon ton che contraddistingue un evento di tale portata, inoltre il livello toccato è stato molto basso. Non si può strumentalizzare un momento di auguri e di convivialità lanciando un attacco politico. Inopportuno”.

Il disappunto di Passalacqua è stato poi trasferito sulla sua pagina social: “Questa sera ho partecipato ad un incontro a Palazzo Fici, sito del comune di Marsala che il Sindaco Alberto Di Girolamo ha dato in alcune sue parti all’ente “Strade del vino”, per uno scambio di auguri tra le istituzioni e gli intervenuti ( soci e consiglieri comunali)! A dire il vero, i responsabili della “ Strada “ e qualche politico, invece degli auguri, si sono resi protagonisti di uno spettacolo che definire ridicolo è dire poco, dato che hanno proferito solo accuse ed offese all’ amministrazione che li ospitava. I presenti che mi hanno successivamente raggiunto al telefono erano mortificati per quello che avevano sentito. Cari amici che avete assistito a tutto ciò, sono io a chiedervi scusa , la città non merita questo clima e questi poveri personaggi, che seminano veleni solo per puro narcisismo e voglia di potere! Sarò sempre un uomo libero e certo da che parte stare".

Rincara la dose la consigliere Linda Licari: "Sono gli stessi che si sono da tempo contrapposti al Sindaco da quando, in campagna elettorale, sostenevano l’altro candidato, pubblicando spesso articoli autoreferenziali".
Pertanto non rimango affatto basita. Ormai non mi stupisco più di nulla.

 

 

 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1600331628-sposa-2021.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1599840395-amministrative-2020-consigliere.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1600701005-amministrative-2020-consigliere.jpg
https://www.tp24.it/immagini_banner/1601451328-amministrative-2020-consigliere.jpg