02/08/2020 14:00:00

La Camera penale di Trapani scrive a Mattarella per i diritti degli avvocati turchi

La Camera penale di Trapani ha scritto al Presidente della Repubblica affinchè intervenga in difesa degli avvocati turchi che per la difesa dei diritti degli avvocati turchi. 

Il Direttivo della Camera Penale di Trapani, con una riunone di urgenza il 31 Luglio 2020, ha deliberato e rivolto un appello al Presidente della Repubblica, garante della Costituzione. Il direttivo ha chiesto Mattarella, fonte dei diritti umani e civili, di levare la sua autorevole voce a difesa degli Avvocati Turchi che, per aver tutelato i diritti dei loro Assistiti sono oppressi nelle carceri del regime, in particolare, gli avvocati Ebru Timtik e Aytac Ünsal in sciopero della fame da oltre duecento giorni.

"La loro battaglia libertaria è la nostra battaglia - scrive il direttivo  - la loro vita e quella dei colleghi turchi, egiziani, iraniani e di tutti i Paesi ove l'Avvocatura è perseguitata ci è cara come fosse la nostra. Un uomo di diritto come il nostro Presidente della Repubblica non potrà tacere. Confidiamo nella Sua sensibilità".
 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1597214385-jannuzzo-ago.jpg
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596638168-aeroporto-palermo-punta-raisi.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596438976-saldi-estivi-50.gif