16/10/2020 06:00:00

Birgi, la passerella per Grillo mentre comincia il processo ad Airgest. Ecco i voli invernali

Vecchi e nuovi sindaci, soprattutto i nuovi, di scena a Birgi per fare il punto sull’aeroporto. Mentre comincia a Trapani il processo ai vertici di Airgest.

E’ una giornata di intrecci per certi aspetti di cattivo gusto quella di oggi per l’aeroporto di Trapani Birgi.
Oggi ci sarà un incontro organizzato da Salvatore Ombra, presidente di Airgest, per fare il punto sull’aeroporto con i sindaci dei Comuni del territorio. E’ l’occasione di una prima passerella per il nuovo sindaco di Marsala Massimo Grillo, direttamente organizzata da Ombra, sostenitore di Grillo e membro della sua “governance”.

 

 
Il tavolo tecnico servirà per aggiornare le amministrazioni comunali sullo stato di salute dello scalo e per mettere a punto strategie di consolidamento e rilancio. È previsto in aeroporto per oggi, venerdì 16 ottobre, alle ore 10,30. Ad essere invitati dal presidente Salvatore Ombra, non solo i primi cittadini della Provincia regionale di Trapani, ma anche il presidente della Camera Di Commercio Trapani, Pino Pace, la guida di Sicindustria Trapani, Gregory Bongiorno, la presidente del Distretto turistico della Sicilia occidentale, Rosaria D’Alì. Si invita al massimo rispetto delle norme anti covid.

«Come noto da oltre un anno con fatica e senso di responsabilità Airgest in stretta collaborazione con il suo socio di maggioranza, la Regione Siciliana, è fortemente impegnata in un progetto di rilancio operativo dello scalo - è scritto nella missiva di invito ai sindaci e ai rappresentanti autorevoli del territorio -. Perché Birgi ha il fondamentale obiettivo di contribuire da protagonista ed in maniera rilevante allo sviluppo di questo territorio».


«Già in passato avete con coraggio assunto la veste di partner di questo progetto – incalza il presidente Salvatore Ombra -, nella naturale declinazione dello scopo istituzionale di un ente locale, e cioè sostenere i propri cittadini e le proprie imprese nel raggiungere impegnativi ma concreti obiettivi di crescita. Lo strumento della legge regionale 14/2019 che, con lucidità e competenza, è stato messo a punto dal governo Musumeci, sta dando i suoi frutti giungendo all’aggiudicazione di un importante bando che consentirà allo scalo di godere di un’operatività pluriennale da parte di più vettori».


«In un contesto oggi drammaticamente segnato dall’emergenza pandemica – ha concluso il vertice di Airgest - dobbiamo abituarci a guardare avanti e a porre le basi di un’azione che ci consenta di affrontare preparati il futuro e le nuove sfide, così da individuare e magari cogliere prima di altri le opportunità che potranno sorgere. Auspichiamo per questo la presenza di tutti».


 

 

 Nel frattempo, però, mentre Ombra intrattiene i sindaci, al Tribunale di Trapani comincia il processo in cui sono imputati i vertici di Airgest, anche Ombra che anzichè essere in aula sarà in riunione con i sindaci. Una coincidenza imbarazzante.


La vicenda ruota attorno all’accordo di co-marketing per assicurare la permanenza nello scalo della compagnia Ryanair. Dall’inchiesta, avviata in seguito ad una denuncia del Movimento Cinque Stelle e coordinata dal sostituto procuratore Rossana Penna, sarebbe emersa una gestione illecita delle risorse versate dai Comuni che hanno aderito all’accordo. Tra gli indagati anche il presidente dell’Airgest Salvatore Ombra, accusato di peculato, in una posizione marginale, riguardo l'utilizzo delle addizionali comunali.

Tp24 aveva ricostruito la vicenda (e quello che c'è dietro) in un'articolata inchiesta che potete leggere cliccando qui.
In particolare i capi di imputazione sono: falso in bilancio a partire dall’esercizio del 2014 (le condotte antecedenti sono estinte per prescrizione); peculato.
Nel processo, il GUP ha ammesso la costituzione di parte civile dei Comuni di Pantelleria e di Castelvetrano, come soggetti offesi e danneggiati dai reati di falso in bilancio.


Intanto parlando di voli il piano invernale per Birgi prevede i collegamenti con le principali città italiane
, e una presenza marginale di Ryanair. Ecco in questa tabella il programma dei voli invernali sul “Vincenzo Florio”. 

 

Intanto la compagnia aerea greca Lumiwings approda a Trapani Birgi. Al TTG di Rimini sottoscritto da Airgest accordo per nuove rotte
Tra le destinazioni Forlì, la Grecia e l'est Europa. Anche Tayaran Jet, al TTG, annuncia nuove rotte per il Vincenzo Florio
Il management di Airgest, al TTG Travel Experience, fiera del turismo di Rimini, ha siglato un accordo con l'accountable manager di Lumiwings, Dimitrios Kremiotis, che porterà la compagnia aerea a volare da e per l'aeroporto di Trapani Birgi. Presenti all'incontro che si è svolto allo stand della Regione siciliana, socio di maggioranza dell'aeroporto Vincenzo Florio, l'assessore al Turismo, Manlio Messina, il direttore generale Lucia Di Fatta, il presidente di Airgest, Salvatore Ombra e il direttore Michele Bufo. Lumiwings, compagnia privata, con licenza greca, fondata nel 2015, opererà dalla prossima Summer 2021, con la probabilità di inserire qualche volo già nella Winter 2020-2021. Tra le destinazioni previste, Forlì, che è la base operativa della compagnia, la Grecia e altre mete dell'Est Europa.


«Siamo soddisfatti del lavoro svolto per intensificare il traffico su Trapani Birgi – ha commentato Salvatore Ombra-. Lumiwings è un'ulteriore compagnia che si aggiunge al pannel di dell'aeroporto dopo Albastar, Tayaran Jet, Ryanair, Blue Air, Corendon e DAT, per un totale al momento di 13 rotte confermate. E per la prossima estate, epidemia permettendo, contiamo di ampliare il ventaglio di destinazioni internazionali».


Tayaran Jet, al TTG di Rimini, annuncia nuove rotte.
Il TTG è stato anche l'occasione per il management di Airgest, di incontrare il direttore generale Gabriele Giannone e direttore commerciale Antonella Failla, di Tayaran Jet, compagnia aerea aggiudicataria di tre rotte in continuità territoriale Ancona, Perugia e Trieste. «Un confronto interessante - sottolinea il presidente Salvatore Ombra - che ha portato alla definizione di un network di ulteriori rotte, in aggiunta a quelle onerate, che saranno comunicate in occasione di una prossima conferenza stampa, prevista entro la fine di ottobre».

 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1603734674-dacia-sandero-ott.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1602746785-iniziamo-a-sistemare-ott.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1603467308-solare-termico-sicilia.gif