×
 
 
27/11/2020 07:20:00

Trapani, le battaglie vinte da Anief per gli insegnanti

 Grandi risultati giudiziari sono stati ottenuti da Anief, sigla sindacale del comparto scuola che, con una serie di ricorsi vinti dal suo ufficio legale affidato agli Avvocati Fabio Ganci e Walter Miceli in tutta Italia ed in provincia di Trapani all’Avv. Giuseppe Massimo Abate, si dimostra sempre più in prima linea nella difesa dei diritti dei lavoratori della scuola.

Anief (Associazione Nazionale Insegnanti e Formatori) è presente nel capoluogo trapanese nella nuova sede di via Vespri n. 10, coordinata dalla Responsabile Provinciale Prof.ssa Lidia Ernandez, per offrire consulenza sindacale ai soci e a tutti coloro che intendono entrare nel mondo della scuola e della formazione.

Diverse le categorie di ricorsi che hanno trovato pieno accoglimento nei Tribunali di Trapani e Marsala, fra i quali quello relativo alla “ricostruzione di carriera”, un ricorso del personale di ruolo per il riconoscimento dei servizi validi prestati a tempo determinato e in altro ruolo ai fini giuridici ed economici. L’azione legale portata avanti da Anief mira al pieno soddisfacimento del principio di non discriminazione tra lavoratori a tempo determinato e quelli a tempo indeterminato, inserito nell’ ordinamento comunitario dalla direttiva 1999/70/CE che ha dato attuazione alla clausola 4 dell’accordo quadro CES, UNICE e CEEP sul lavoro a tempo determinato.

Altre pronunce molto importanti riguardano il tema della mobilità interprovinciale, in particolare la precedenza per assistenza al genitore disabile per una corretta applicazione della legge 104/92 (riconosciuta fonte primaria); è stata chiesta e ottenuta la disapplicazione della contrattazione collettiva nazionale integrativa di riferimento che non prevedeva, per i docenti che assistono i genitori disabili gravi, alcun beneficio in termini di precedenza nella procedura di mobilità interprovinciale.

Anief e i suoi legali in tale materia di controversia, forti di una giurisprudenza che in più occasioni ha sancito i principi di dignità umana e dei diritti di libertà e autonomia della persona diversamente abile espressi dalla legge 104/92 in materia di assistenza a famigliare disabile, è riuscita a fare ottenere a diversi docenti la suddetta mobilità interprovinciale. Il Presidente Nazionale, Marcello Pacifico, ha ricordato “come il sindacato sia in prima linea nelle battaglie nei tribunali e al Parlamento”. I temi più caldi di questo momento saranno discussi nelle 7mila assemblee a distanza che sono iniziate in tutto il territorio nazionale e in particolare nella nostra provincia il 20 ottobre, coordinate a livello regionale dal Prof Giovanni Portuesi.

Le Assemblee Sindacali on line hanno coinvolto il personale docente e ATA nelle tematiche relative alla sicurezza nella scuola ai tempi del Covid, l’Ipotesi di contratto sulla Didattica Digitale Integrata, la Piattaforma Contrattuale Anief, le tavole della giurisprudenza ed altro ancora. Il sindacato riparte dall'ascolto dei bisogni di chi lavora nel mondo della scuola. Anief, divenuta rappresentativa nel 2019 con notevoli risultati, continua a dimostrarsi un’ Associazione Sindacale sempre più presente e incisiva nella popolazione scolastica e nell’ istruzione pubblica che, oggi più che mai, ha bisogno di continua attenzione politica verso la tutela dei diritti di chi presta servizio di formazione, unico vero volano per il progresso del paese.



https://www.tp24.it/immagini_banner/1669968688-natale.jpg
https://www.tp24.it/immagini_banner/1669648594-pranzo-immacolata.jpg
https://www.tp24.it/immagini_banner/1669807615-aquapur-2022.gif
<