×
 
 
29/11/2021 22:30:00

Scuole. Iniziative contro la violenza sulle donne a Partanna e Poggioreale. Lo chef Lo Coco all'Alberghiero di Erice

 L’Istituto Comprensivo ‘Luigi Capuana’ di Santa Ninfa - sede e plesso ‘Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa’ di Poggioreale – di cui è Dirigente Scolastica Antonella Vaccara, è stato protagonista nella giornata di venerdì di un evento articolato in due incontri rispettivamente con i bambini della 5^ classe della scuola primaria e della prima media, e della seconda e terza media, con la partecipazione della Sociologa della Comunicazione, Scrittrice ed Advocacy Giorgia Butera, che dal 2014 è Presidente della Comunità Internazionale “Sono Bambina, Non Una Sposa” e dal 2015 è Presidente di Mete Onlus, già insignita della Medaglia del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per il suo impegno internazionale a difesa dei Diritti Umani.

 

Alla presenza della Dirigente Vaccara, della responsabile del Plesso, Francesca Zummo, delle docenti referenti di educazione civica, Noemi Maggio e Giusy Maniscalchi e ancora delle docenti di Lettere della Scuola media, Francesca Tridico e Vitalba Salomone, del sindaco di Poggioreale, Girolamo Cangelosi, del presidente della Pro Loco Antonino Tisarolo, della coordinatrice della Caritas parrocchiale, Carmela Russo e del Maresciallo dei Carabinieri della stazione di Poggioreale, Giovanni Ferraro, Giorgia Butera ha illustrato agli alunni delle classi superiori la sua recente campagna di sensibilizzazione avviata assieme alla Regione Siciliana dal tema “Stop sexing and Revenge Porn”, dando spazio alle domande dei ragazzi e instaurando un proficuo dialogo con loro.

La Campagna Socio-Educativa “Stop Sexting and Revenge Porn” è inserita all’interno sia del Programma di Educazione Permanente dedicato alle donne, ideato dal Noble Team di Mete Onlus, dal titolo: “Per Quanto Mi Riguarda, Ho Fatto la Mia Scelta”, che del Programma “Global Media and Cultural Democracy”, con l’obiettivo di fornire consapevolezza e aiuto in casi di contrasto alla violenza e di educazione al sentimento, allontanando aberrazioni digitali quali il sexiting, per essere d’aiuto a tutte quelle ragazze, che spesso inconsapevolmente, inviano foto e video intimi a sfondo sessuale.

L'Istituto "Levi-Montalcini" di Partanna contro la violenza sulle donne
In occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, nella mattinata di venerdì 26 novembre, gli alunni delle classi prime della scuola secondaria di I grado dell’Istituto comprensivo “Rita Levi-Montalcini” di Partanna, hanno dato vita ad una staffetta di letture ad alta voce, tratte dal libro “Storie della buonanotte per bambine ribelli. 100 vite di donne straordinarie”, edito da Mondadori e hanno realizzato una creazione artistica su tela con le loro personali riflessioni.
Per permettere ai genitori di fruire dell'evento, è stata prevista la diretta streaming sulla pagina Facebook dell'Istituto.
La ricorrenza del 25 novembre – ha dichiarato il dirigente scolastico Giuseppe Inglese – costituisce occasione per invitare tutti a riflettere ed agire per arginare la violenza sulle donne. La violenza contro le donne può assumere infinite sfaccettature e manifestarsi in ogni contesto sociale. Il peggior epilogo possibile è il femminicidio, ossia l’uccisione della donna come ultima ferocia annientativa della violenza.
Con la nostra proposta formativa, abbiamo la possibilità di incidere efficacemente sulle violenze del presente e del futuro attraverso l’educazione alle relazioni inclusive e non violente, attraverso l’istruzione al riconoscimento delle manifestazioni della violenza, nonché attraverso l’orientamento tra le istituzioni atte alla prevenzione e alla tutela.
La scuola è un luogo di incontro, che accoglie ogni persona e di ogni persona riconosce il valore. La scuola c’è, dice ‘no’ alla violenza e all’odio. Soltanto attraverso l’istruzione e l’educazione, potremo produrre un cambiamento culturale verso comunità sempre più di pari opportunità e rispetto.
Ringrazio tutte le docenti di lettere delle classi prime, le prof.sse Catalano Francesca e La Rocca Loredana per avere coordinato le attività legate a questa giornata e la prof.ssa Ferrara Giuseppina per il supporto artistico-creativo.
Un particolare ringraziamento alla FIDAPA Sezione di Partanna, per avere consentito la presenza a scuola della sedia rossa POSTO OCCUPATO, installata presso la Biblioteca comunale di Partanna.

La scuola ha voluto realizzare l’incontro per sensibilizzare sul tema della violenza contro le donne la cui Giornata Internazionale si celebra il 25 novembre.

L'Alberghiero di Erice incontra lo chef Tony Lo Coco
L’Istituto Superiore “I. e V. Florio” di Erice, diretto da Pina Mandina, incontra lo chef Tony Lo Coco, del ristorante I Pupi di Bagheria, una stella Michelin. L’appuntamento è organizzato in partenariato con l'Associazione Cuochi Trapanesi e la FIC, Federazione Italiana Cuochi, e si svolgerà martedì 30 novembre, dalle ore 10 alle ore 16. Si tratta di una masterclass che coinvolge gli studenti del ‘Florio’ – individuati per merito, i docenti di area professionale, e i professionisti associati.

La giornata di lavori è intitolata "La filosofia di cucina dello chef Tony Lo Coco". Già pronto il menu che lo chef proporrà ai presenti: Gambero nella Nassa, Ostrica croccante di tapioca, Raviolo al Plin con anciova liquida, triglia a beccafico, bavetta con clorofilla di prezzemolo riccio, aglio rosso di Nubia e anacardo, e meringa all'italiana spusa di sesamo, fichi d'india e gelato.

La passione per la cucina è quella che ha spinto Lo Coco ad adoperarsi ai fornelli fin da bambino, e l’apertura del Cozzo dei Ciauli, location di catering di alto profilo, è il primo passo nel mondo della ristorazione; nel 2009 viene inaugurato ‘I Pupi’, che nel novembre 2014 conquista la sua stella Michelin. Toni Lo Coco, classe 1974, è uno dei cuochi nostrani tra i più richiesti in Italia e all’estero; nato e cresciuto negli incantevoli borghi marinari della provincia a oriente di Palermo, predilige l’ingrediente di mare e il manifesto della sua cucina è la stigghiola di tonno, declinazione a base pesce di un caposaldo dello street food palermitano fatto di budella d’agnello.

Innovatore brillante e misurato, molto abile nell’equilibrare una cucina orientata al futuro ma ben allacciata ai valori della sana tradizione, esprime uno stile di grande forza e personalità attraverso piatti ricercati nella presentazione, nella forma e nel gusto. Estro e fantasia, applicati alla gastronomia siciliana al servizio dei palati del mondo.

"È il primo appuntamento di un ciclo di incontri con le stelle della ristorazione - dichiara la dirigente Pina Mandina - tante saranno le sorprese per questo anno scolastico. Sono certa che, nello specifico, la masterclass con Tony lo Coco rappresenti per il 'Florio' tutto, studenti e staff docente, un ulteriore momento di confronto e crescita che contribuisce alla qualificazione dell'offerta formativa e del profilo di uscita dei propri studenti".

 

 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1659190307-fotovoltaico.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1659427735-sconto-cena.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1659189954-istituzionale-agosto.gif
<