×
 
 
26/01/2022 09:10:00

Giorno della Memoria. L'iniziativa di Cotulevi a Trapani

Si terrà il prossimo 27 gennaio l’iniziativa che l’Organizzazione di volontariato Contro Tutte Le Violenze - CO.TU.LEVI. ha proposto in occasione del Giorno della Memoria 2022.


Anche quest’anno, infatti, nonostante le numerose difficoltà logistiche legate alla pandemia tuttora in corso, la CO.TU.LEVI. vuole proporre un momento di incontro e confronto virtuale con i numerosi studenti delle scuole siciliane aderenti all’iniziativa.
In particolare, nell’ambito della descritta attività, verrà proposto agli studenti di numerosi Istituti di ogni ordine e grado un contributo video avente ad oggetto una riflessione vertente sull’inestimabile importanza del custodire la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia del nostro Paese e dell’Europa intera.

L’elaborato proporrà i saluti della Presidente CO.TU.LEVI. Aurora Ranno, del Vescovo di Trapani S.E. Pietro Maria Fragnelli, della Dirigente dell’Ambito Territoriale di Trapani - USR Sicilia Dott.ssa Tiziana Catenazzo, del Sindaco di Trapani Giacomo Tranchida, del Questore di Trapani Dr. Salvatore La Rosa, del Comandante 6° Reggimento Bersaglieri - Trapani Col. Alberto NOLA e del Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Trapani Col. Geremia Guercia.
Inoltre, nel corso dell’evento, si terrà anche l’intervento del Prof. Renato Lo Schiavo, docente presso il Liceo Classico “L. Ximenes” di Trapani, il quale proporrà una lezione dal titolo “La Missione”.
“Anche quest’anno - dichiara la Presidente di CO.TU.LEVI. Aurora Ranno - abbiamo voluto proporre ed incentivare - sebbene da remoto per via del quadro pandemico ancora in corso - un importante momento di dialogo e confronto con le nostre studentesse e con i nostri studenti che altro non rappresentano che la società e le Istituzioni di domani. Proprio per questo motivo, inoltre, abbiamo voluto portare tra i “banchi di scuola” i rappresentanti delle Istituzioni, poiché nessun buon frutto potrà essere raccolto se non si semina la pianta del dialogo e del confronto pubblico e sociale. Ringrazio, dunque, quelle Autorità che - con grande impegno, professionalità e dedizione - hanno voluto condividere con noi un’iniziativa seppur “limitata” e “piccola” nelle modalità, ma che reputiamo importante e mai scontata nei contenuti; ringrazio anche il Prof. Renato Lo Schiavo per l’inestimabile valore dell’approccio umano prima ancora che culturale e didattico apportato all’iniziativa e i tantissimi dirigenti e docenti degli Istituti scolastici aderenti in tutta la nostra Sicilia”.