Quantcast
×
 
 
30/08/2022 09:36:00

PNRR Bando Parco Agrisolare da 1,5 miliardi di euro. Domande dal 27 settembre

Il 23 agosto 2022 – Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (MiPAAF) ha comunicato le modalità di presentazione delle domande di accesso alla realizzazione di impianti fotovoltaici da installare su edifici a uso produttivo nei settori agricolo, zootecnico e agroindustriale.

La misura è inserita nella missione ‘Rivoluzione verde e transizione ecologica’, componente ‘Economia circolare e agricoltura sostenibile’, ed è finalizzata a sostenere gli investimenti nelle strutture produttive del settore agricolo, zootecnico e agroindustriale al fine di rimuovere e smaltire i tetti esistenti e costruire nuovi tetti isolati, creare sistemi automatizzati di ventilazione e/o di raffreddamento e installare pannelli solari e sistemi di gestione intelligente dei flussi e degli accumulatori.

Dotazione finanziaria
Per la misura in esame sono stati complessivamente stanziati 1,5 miliardi di euro. Sono destinate alla realizzazione di interventi nel settore della produzione agricola primaria per una quota pari a 1,2 miliardi di euro, mentre due quote di 150 milioni di euro sono destinate rispettivamente alla realizzazione di interventi nel settore della trasformazione di prodotti agricoli in agricoli e alla realizzazione di interventi nel settore della trasformazione di prodotti agricoli in non agricoli.

Chi sono i beneficiari?
∙ Imprenditori Agricoli Professionali (IAP), di cui al D.lgs. n. 99/2004 e D.lgs. 101/2005
∙ Coltivatori Diretti (CD) iscritti alla previdenza agricola
∙ Imprese Agroindustriali.
Sono esclusi i soggetti esonerati dalla tenuta della contabilità IVA (cioè aventi un volume di affari annuo inferiore ad € 7.000,00).

Spese ammissibili
Le spese ammissibili sono le seguenti:
∙ progettazione, asseverazioni ed altre spese professionali
comunque richieste dal tipo di lavori, comprese quelle relative all’elaborazione e presentazione dell’istanza;
∙ spese di rimozione e smaltimento dell’amianto, ove presente;
∙ fornitura e messa in opera dei materiali necessari alla realizzazione degli interventi
∙ demolizione e ricostruzione delle coperture;
∙ installazione di moduli fotovoltaici, inverter, software di gestione, ulteriori componenti di impianto, sistemi di accumulo, colonnine di ricarica elettrica per la mobilità sostenibile e le macchine agricole;
∙ direzione lavori;
∙ costi di connessione alla rete.

Entità dell’aiuto
Agli interventi realizzati viene riconosciuto un finanziamento in conto capitale con le seguenti intensità di aiuto rispetto alla spesa ammessa:
a) per le aziende agricole attive nella produzione primaria: l’intensità d’aiuto è pari al 50% a fondo perduto sull’investimento ammissibile, maggiorato di un ulteriore 20% per giovani agricoltori e per iniziative rientrante nelle zone soggette a vincoli naturali o specifici;
b) per le imprese attive nel settore della trasformazione di prodotti agricoli: l’intensità d’aiuto massima e fissata al 50% a fondo perduto sull’investimento ammissibile, stessa cosa vale per le imprese di trasformazione di prodotti agricoli in non agricoli e le altre imprese non ricomprese nelle definizioni di cui alle precedenti lettere a) e b): le intensità di aiuto massimo è pari al 50%;
Il contributo è concesso fino ad esaurimento delle risorse disponibili a legislazione vigente.
La spesa massima ammissibile per singolo progetto è pari a euro 750.000,00 (euro settecentocinquantamila/00), nel limite massimo di euro 1.000.000 (un milione) per singolo Soggetto beneficiario.
L’incentivo è cumulabile con altri incentivi in conto capitale o conto energia, nei limiti previsti dalla legislazione vigente in materia di aiuti di Stato.

Il caricamento delle proposte sarà possibile dalle ore 12:00 del 27 settembre fino alle ore 12.00 del 27 ottobre 2022. Le
agevolazioni verranno concesse mediante una procedura a sportello sino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Se hai bisogno di supporto nella presentazione delle domande e gestione documentale è possibile contattare EA2G per una consulenza gratuita e senza impegno, sui requisiti minimi di partecipazione. Riportiamo tutti i contatti:
- form di contatto
- indirizzo e-mail finanza.agevolata@ea2g.it
- numero telefonico +39 0924 45515
- linea WhatsApp +39 377 0944284
 



EA2G | 2023-01-11 10:21:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

RIPRESA SICILIA: domande dal 1 marzo 2023

La misura è volta a rafforzare la competitività del sistema imprenditoriale siciliano e a stimolare il riposizionamento di settori tradizionali attraverso l’agevolazione di investimenti funzionali a sostenere la crescita e...

https://www.tp24.it/immagini_banner/1672939538-finanza-agevolata.gif