Quantcast
×
 
 
11/11/2022 15:10:00

Imprenditoria Giovanile e Femminile in Agricoltura

Soggetti ammissibili
Micro, piccole e medie imprese agricole organizzate sotto forma di ditta individuale o di società, composte da giovani di età compresa tra i 18 e i 41 anni non compiuti, ovvero da donne, con i seguenti requisiti:
1. Subentro: imprese agricole costituite da non più di 6 mesi con sede operativa sul territorio nazionale, con azienda cedente attiva da almeno due anni, economicamente e finanziariamente sana; in caso di società la maggioranza delle quote di partecipazione in capo ai giovani ovvero donne, ove non presente, deve sussistere alla data di ammissione alle agevolazioni;
2. Ampliamento: imprese agricole attive da almeno due anni, con sede operativa sul territorio nazionale, economicamente e finanziariamente sane.

Agevolazioni concedibili

Mutuo agevolato, a tasso zero, per un importo non superiore al 60 per cento delle spese ammissibili, di durata fino a 15 anni;
Contributo a fondo perduto, per un importo non superiore al 35 per cento delle spese ammissibili. Le intensità massime dell’aiuto:
- 50% nelle regioni meno sviluppate ai sensi dell’art. 2, punto (37), del Regolamento (UE) n. 702/2014;
- 40% nelle restanti zone.
Per i progetti nel settore della produzione agricola primaria, i massimali possono essere maggiorati di 20 punti percentuali ai giovani agricoltori o gli agricoltori già insediati nei cinque anni precedenti la domanda di aiuto;
Investimenti ammissibili fino a euro 1.500.000 (IVA esclusa)
Gli investimenti devono essere realizzati sui terreni indicati nel progetto e perseguire almeno uno dei seguenti obiettivi:
- Miglioramento del rendimento e della sostenibilità globale dell’azienda agricola, in particolare mediante una riduzione dei costi di produzione o miglioramento e riconversione della produzione;
- Miglioramento dell’ambiente naturale, delle condizioni di igiene o del benessere degli animali, purché non si tratti di investimento realizzato per conformarsi alle norme dell’Unione Europea,
- Realizzazione e miglioramento delle infrastrutture connesse allo sviluppo, all’adeguamento ed alla modernizzazione dell’agricoltura.

Spese ammissibili
a. studio di fattibilità, comprensivo dell’analisi di mercato,
b. opere agronomiche e di miglioramento fondiario,
c. opere edilizie per la costruzione o il miglioramento di beni immobili, d. oneri per il rilascio della concessione edilizia,
e. allacciamenti, impianti, macchinari e attrezzature,
f. servizi di progettazione,
g. beni pluriennali,
h. acquisto terreni.

Se hai bisogno di supporto nella presentazione delle domande e gestione documentale è possibile contattare EA2G per una consulenza gratuita e senza impegno, sui requisiti minimi di partecipazione. Riportiamo tutti i contatti:
- form di contatto
- indirizzo e-mail finanza.agevolata@ea2g.it
- numero telefonico +39 0924 45515
- linea WhatsApp +39 377 0944284 



EA2G | 2023-02-02 08:01:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Incentivi del PNRR a favore delle imprese turistiche

Dal primo marzo parte il nuovo incentivo per favorire la competitività delle imprese turistiche in un’ottica di digitalizzazione e sostenibilità ambientale. La misura ha una dotazione finanziaria di 1 miliardo e 380 milioni di...

https://www.tp24.it/immagini_banner/1675354913-finanza-agevolata.gif