Quantcast
×
 
 
28/01/2023 06:00:00

Multe, incidenti, sequestri. I numeri della Polizia Municipale di Marsala

Multe, incidenti, sequestri. Sono numeri importanti quelli della polizia municipale di Marsala, snocciolati dal comandante Vincenzo Menfi, per la festa del corpo dei vigili urbani.

 

“L’anno 2022 è decorso in concomitanza con la ripresa della vita sociale ed è stato caratterizzato dalla rapida e frenetica ripartenza delle attività economiche e, più in generale, di tutte le attività collettive e anche individuali che si svolgono negli spazi pubblici e in quelli aperti al pubblico. Tale particolare congiuntura, resa alquanto critica dal drastico ridimensionamento - senza precedenti – del personale, dovuto ai pensionamenti, oltre che dalla sua elevata età media, ha imposto repentinamente l’adozione di un modello organizzativo capace di adattarsi alle esigenze in continua evoluzione del territorio urbano, il quale è il più esteso tra i comuni della provincia di Trapani e ha dimensioni direi colossali, equiparabili a quelle delle più immense città metropolitane della Sicilia e dell’intero territorio nazionale” spiega il comandante Menfi.

 

Il comandante ci tiene a sottolineare che, soprattutto dopo la pandemia, il ruolo della Polizia Municipale “non si riduce solamente ad un meccanismo di sanzioni, freni e limitazioni, tipicamente riconducibile ai compiti repressivi e di sicurezza pubblica propri degli Organi di Polizia, diretti ad applicare le norme dell’ordinamento giuridico, ma implica anche una funzione propulsiva di produzione di norme regolamentari che lo innovano, a livello locale. Detta funzione si estrinseca attraverso i provvedimenti amministrativi e soprattutto le ordinanze e i regolamenti comunali, come quelli che disciplinano le emissioni sonore, la vendita di bevande alcoliche, la circolazione stradale all’interno delle Zone a traffico limitato e delle altre aree interdette, l’applicazione delle sanzioni accessorie per gli illeciti amministrativi”.
Regole che investono una pluralità di campi, e che intervengono sulla vita sociali. Spesso non è facile bilanciare più interessi, ad esempio nei casi della musica ad alto volume nei locali che se nei limiti di legge è volto all'interesse dei commercianti ma può cozzare con il diritto al riposo dei cittadini.

“Occorre interpretare il nostro ruolo istituzionale di organo garante della sicurezza urbana, nella consapevolezza che si tratta di una funzione difficile e rilevante” sottolinea Menfi.
“Un ruolo che spesso genera forti conflitti negli agenti, chiamati da un lato ad assumere funzioni complesse come quella di preservare il territorio dall’inquinamento ambientale, garantire la sicurezza stradale, reprimere l’abusivismo commerciale o svolgere indagini di polizia giudiziaria – talvolta anche di elevata complessità – delegate dalla Magistratura, dall’altro a dare risposte alle continue richieste di intervento che pervengono alla centrale operativa, anche da parte di soggetti che non riescono a comporre pacificamente i loro conflitti quotidiani.
Il controllo del territorio è un compito arduo, reso ancora più difficile se si pensa alla duplicità della mansione dell’operatore di Polizia locale, sia quella di assistenza e prevenzione, che di giudizio e di repressione, aggravata nel nostro caso da un’immagine ancora stereotipata, in negativo, del vigile urbano come “ quello che fa le multe e spesso per incrementare solo le casse comunali “” aggiunge il comandante nella sua relazione.


Nonostante le difficoltà economiche, la polizia municipale di Marsala, grazie ad una autonomia di spesa è riuscita a potenziare il sistema di videosorveglianza per il controllo del territorio, con oltre 70 telecamere dislocate in città.


I numeri del 2022 sono importanti, dal punto di vista delle sanzioni, dei sequestri, e delle ordinanze. Purtroppo anche per gli incidenti. Ne sono stati rilevati 257, di cui 5 mortali, dalla Polizia Municipale. Tante sanzioni sono state fatte, e una parte dei proventi è stata utilizzata per assumere otto vigili.
Ulteriori investimenti sono stati effettuati nel campo della sicurezza stradale. Di particolare rilievo è l'acquisto di 5 varchi elettronici per il rilevamento degli accessi abusivi nella zona a traffico limitato, che a breve saranno collocati, e inoltre l'avvio delle procedure per l'affidamento del servizio itinerante di rimozione e blocco con carro attrezzi dei veicoli in sosta selvaggia, l'acquisto di otto attrezzi a chiave blocca ruote, il noleggio a lungo termine di 6 autovetture per la Polizia Municipale e l'acquisto di 2 scooter elettrici, che saranno consegnati a breve per il controllo del centro storico.

In questa infografica tutti i numeri nel dettaglio.