Quantcast
×
 
 
20/02/2024 06:45:00

I fatti del 20 Febbraio 2024: la morte di Naval'nyj, il destino di Assange, Ursula ci riprova

 E' il 20 Febbraio 2024. Ecco i principali fatti in Italia e nel mondo ed i titoli dei quotidiani.

• Julija Naval’naja continuerà a «combattere per la Russia» al posto del marito. Il corpo di Aleksej Naval’nyj non verrà riconsegnato prima di 14 giorni. La moglie sostiene che sia stato lentamente ucciso da Putin con il veleno Novichok
• Ieri al Campidoglio la fiaccolata bipartisan per Naval’nyj. Fischiata la Lega, rea di «godersi i rubli di Putin», dito puntato anche su Renzi e i suoi amici arabi


• A Londra oggi si decide il futuro di Assange. La corte dovrà decidere se estradarlo negli Usa. Il fondatore di WikiLeaks rischia 175 anni di prigione
• Ursula von der Leyen ha sciolto la riserva e ha annunciato la sua candidatura per un secondo mandato come presidente della Commissione europea
• Nel cantiere di Esselunga crollato venerdì si scava ancora per trovare l’ultimo disperso. Stando al procuratore ci sarebbero diverse criticità: operai assunti con contratto sbagliato o senza permesso di soggiorno


• Torturati, legati e uccisi. Ecco le ultime rivelazioni sulla morte di Emanuel e Kevin, i due fratelli uccisi ad Altavilla Milicia assieme alla loro madre durante un esorcismo. Qui l'articolo di Tp24.
• È pronto il decreto per il commissariamento dell’ex Ilva. A ore verrà firmato il decreto. Una svolta per i sindacati, anche se il prestito ponte da 320 milioni non è sufficiente
• La procura di Torino ha chiesto una nuova perizia sulle firme di Marella Agnelli. Questa volta sui documenti originali che sono stati ritrovati
• La cinese Leapmotor potrebbe costruire nella fabbrica di Mirafiori 150 mila veicoli elettrici a basso costo.
• Milano è la quarta città più inquinata al mondo. Lo dice la svizzera IQAir ma il sindaco Sala non ci sta: «Notizia di un ente privato che non ha titolarità». Oggi scattano le limitazioni di livello 1 contro le emissioni inquinanti
• Ultimatum di Netanyahu: chiede di liberare tutti gli ostaggi entro il 10 marzo, giorno in cui inizia il Ramadan, e se così non fosse è pronto ad attaccare Rafah. Proteste a Gerusalemme. Intanto a Khan Younis spunta un video con gli ostaggi Shiri Bibas e i figlioletti Ariel e Kfir, circondati dai miliziani
• L’Ue ha approvato il lancio dell’operazione Aspides nel mar Rosso. Ieri i missili degli Houti hanno centrato un mercantile inglese provocando danni così gravi da obbligare l’equipaggio ad abbandonarlo. Colpite anche altre navi
• Todd Michael Schultz, compagno di Bret Easton Ellis, è stato arrestato. In preda a una crisi psicotica è entrato a casa della sua vicina e s’è messo a rovistare tra le sue cose. Lo scrittore ha fatto sapere che ha problemi mentali e che le sue condizioni si sono aggravate con l’uso di droghe
• Aurelio De Laurentiis caccia Walter Mazzarri. Al suo posto arriva Francesco Calzona
• Dopo quasi diciotto anni la calciatrice Sara Gama lascia la Nazionale. Venerdì contro l’Irlanda giocherà la sua 140a e ultima partita
• È morta la bellissima Ira Von Fürstenberg. Modella, attrice, designer, figlia del principe Tassilo Fürstenberg e di Clara Agnelli, nipote di Gianni, che fece perdere la testa a Frank Sinatra, Gary Copper e anche a Ranieri di Monaco. Aveva 83 anni
• I figli di Berlusconi hanno venduto per 3 milioni di euro la villa che l’ex premier comprò a Lampedusa in piena emergenza migranti

Titoli
Corriere della Sera: «L’hanno avvelenato»
la Repubblica: Yulia sfida Putin
La Stampa: «Io sono Navalny»
Il Sole 24 Ore: Emergenza smog in Lombardia
Avvenire: A difesa del lavoro
Il Messaggero: Navalny, la vedova sfida Putin
Il Giornale: Il pm: «Archiviate Foti» Ma il fango rimane
Leggo: «Alexei ucciso da Putin col veleno»
Qn: Morti in cantiere, l’ipotesi: errore di progetto
Il Fatto: Assange, il silenzio / degli indecenti
Libero: Grosso guaio a Mirafiori
La Verità: Abbiamo scoperto i custodi / dei fondi esteri degli Agnelli
Il Mattino: «Lotterò per una Russia libera»
il Quotidiano del Sud: Uscita dall’età dei radicalismi
il manifesto: Incurabili
Domani: «Continuerò il lavoro di mio marito» La vedova di Navalny sfida Putin