Quantcast
×
 
 
21/04/2024 09:30:00

Erice, dopo i lavori di manutenzione torna in funzione la funivia

 La funivia che collega Trapani con il centro storico di Erice ha riaperto ieri, dopo la chiusura forzata per i lavori di manutenzione obbligatoria. L'impianto, gestito dalla società Funivia Erice, torna ad essere fruibile nel periodo primaverile ed estivo.

La prima fase dei lavori, che in totale avranno un costo di 4 milioni di euro, si è concentrata sugli interventi più urgenti. La funivia chiuderà nuovamente nei mesi di ottobre e novembre per consentire la conclusione dei lavori previsti per l'anno in corso e le verifiche dell'Agenzia Nazionale per la Sicurezza (Ansfisa). Seguiranno altri tre mesi di chiusura nel 2025 (gennaio, febbraio e marzo) e due nel 2026 (gennaio e febbraio).

In concomitanza con la riapertura, per ridurre le code in biglietteria, il sindaco di Erice Daniela Toscano ha annunciato la possibilità di acquistare i biglietti online sul sito della Funivia Erice, sia ordinari che ridotti per età.

Non sono mancate le polemiche - La minoranza consiliare di Erice, composta da Simona Mannina, Vincenzo Maltese, Piero Spina, Alberto Pollari, Michele Cavarretta, Vincenzo Favara e Assunta Aiello, ha aspramente criticato i ritardi accumulati nella procedura di gara per l'affidamento dei lavori. A loro dire, la gara avrebbe potuto essere chiusa già alla fine del 2023, evidenziando una "mancanza di capacità organizzativa e programmatica".

Critiche anche per la nomina dell'amministratore unico della Funivia Erice, il commercialista palermitano Gandolfo Spagnuolo, il cui compenso è stato quasi triplicato.

Il sindaco di Erice ha replicato alle critiche, ribadendo la legittimità di tutti gli atti compiuti e sottolineando che la manutenzione straordinaria della funivia, obbligatoria per motivi di sicurezza, era necessaria non essendo stata effettuata da luglio 2005.

Riguardo alla gara, Toscano ha precisato che, trattandosi di un importo consistente, solo il Comune di Erice, in quanto stazione appaltante qualificata, poteva gestirla. La procedura di gara, iniziata a novembre 2023 e conclusa a febbraio 2024, ha seguito tutti i passaggi previsti dalla normativa vigente, e concluso in due mesi e mezzo.

 



Native | 2024-05-21 15:48:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Estate, arte e distillati agli Opifici Culturali Bianchi

Al via la stagione estiva e la Distilleria Bianchi, sul lungomare di Marsala, non si fa cogliere impreparata. Dopo il restauro dei Silos, che sono stati riconvertiti, mediante una ristrutturazione edilizia in spazi ricettivi, per ospitare turisti e...

Dai Comuni | 2024-05-21 00:00:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Ad Alcamo è caccia agli evasori della Tari

  Il Comune di Alcamo ha avviato i controlli per stanare gli evasori della Tari, la tassa sui rifiuti. L'obiettivo è quello di far pagare tutti i contribuenti e di ridurre il carico fiscale per coloro che pagano...