Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
07/01/2018 21:47:00

Marsala sconfitto in tre set per mano di un lanciatissimo Mondovì ancora imbattuto in casa

 Prosegue l'escalation di risultati negativi da parte della Sigel Marsala Volley. Con la gara di campionato giocata a Mondovì (Cn) è aumentato ad otto il numero delle sconfitte di fila delle marsalesi, le quali non realizzano punti dallo scorso 26 novembre, giorno nel quale ricevettero e sconfissero la Golden Tulip Volalto Caserta al "PalaBellina". La contesa del "PalaManera" dalla durata effettiva di un'ora e dieci minuti di gioco ha visto la disputa di tre set: [25/21; 25/17; 25/21 i parziali]. Per la 18^giornata del campionato nazionale di A2 femminile la Sigel Marsala Volley era ospite dell'Lpm Bam Mondovì, team che ha messo insieme 37 punti nel girone d'andata e terminandolo col "PalaManera" inviolato. 37 punti che gli sono valsi il secondo posto al termine delle prime 17 giornate e la certezza di giocare in casa l'andata della Final Four di Coppa Italia contro Soverato (il 24 gennaio in programma i quarti di finale, ndr).

Nel primo gioco la partenza sotto i migliori auspici da parte di Marsala ha colto di sorpresa Federica Biganzoli e compagne (6-12). In questa fase le azzurre riescono ad imbastire un gioco ben distribuito e ad arginare i contrattacchi, chiudendo ogni possibile traiettoria di tiro. Da lì a poco il coach delle locali Davide Delmati ricorre al timeout. Vantaggio tenuto saldo da Marsala fino a quando l'Lpm Bam Mondovì carbura e alza il ritmo di gioco nella parte centrale. Le due bocche di fuoco, Rivero e Bici (22 punti a fine match) certificano la crescita delle pumine e il conseguente recupero (17-17). Non è il definitivo aggancio perchè le due squadre si rincorreranno e Marsala, prima del crollo, firma un mini-break con Rossini per il 18-20. Capitan Biganzoli realizza due punti e poi le due centrali Rebora (ace) e Tonello fanno volare la loro squadra sul 24-21. Mentre l'allungo decisivo per il 25-21 arriva dopo un attacco sull'out di Rossini.

Il secondo set alla stessa stregua del primo. Vede subito avanti le ospiti per 5-9 che si fanno recuperare prima sul 10-10 e dopo sul 14-14. Qui, Mondovì sfrutta il turno in battuta di Rivero che mette a ferro e a fuoco la ricezione marsalese e si porta sul 18-14. La singola frazione è praticamente portata a compimento da Bici e da un muro di Viola Tonello per il 25-17. Mentre nel primo le azzurre non hanno sbagliato neanche una battuta, qui solo in questa frazione si contano cinque errori in questo fondamentale.

Nel terzo parziale che poi si rivelerà l'ultimo giocato è Mondovì a iniziare alla grande. Vista la difficoltà della sua squadra il coach di Marsala, Campisi spende entrambi i time-out già sull'8-3. Non mostra crepe Mondovì che tenendo una discreta concentrazione sulla partita non concede nulla e prende il sopravvento. Marsala però è capace sul 24-19 di annullare un match-ball con una pipe ben eseguita dalla Ventura Ferreira. Nell'seguente La diagonale di Bici sigla il punto della vittoria. E' il 25-20 con la quale si chiude la partita.

Il segreto del successo della formazione di casa è da rintracciare su un migliore muro-difesa rispetto a quello ospite. Ma un ruolo lo hanno avuto anche le abilità realizzative di Jessica Rivero e di Erblira Bici, due che hanno impegnato severamente la difesa siciliana.

Dopo questo incontro Mondovì ha raggiunto Cuneo (vittorioso solo al tie-break nella gara di campionato contro Delta Informatica Trentino). Ora le due formazioni viaggiano a braccetto prime a parimerito in graduatoria con 40 punti. Per Marsala, fondamentalmente, non è cambiato nulla in classifica dopo la prima di ritorno. Olbia ha perso, Caserta ha usufruito del riposo e da qui ad aprile sarà sempre in campo. 

L'ultimo dei pensieri per staff tecnico e squadra deve essere quello di demordere dopo questa altra trasferta senza aver potuto ricavare punti. Ma reagire alle difficoltà e di essere un tutt'uno per centrare l'obiettivo della salvezza. Conclamato il livello del campionato e le difficoltà riscontrate, siamo del parere che la Sigel Marsala Volley non può tirare avanti fino all'infinito con il roster attuale cui, visto gli equilibri predominanti presenti nel torneo di A2, deve porre rimedio solo con delle aggiunte. Magari tra le titolari, reclutando interpreti che possano entrare in forte concorrenza con le attuali azzurre. In modo che Marsala preservi una categoria riscoperta a distanza di cinque stagioni sportive. Pare che si stia guardando intorno la dirigenza per esplorare una o più piste di mercato praticabili. Ed in caso di giusta combinazione sferrare l'assalto.

Tabellino. Lpm Bam Mondovì-Sigel Marsala Volley: 3-0 [25/21; 25/17; 25/21]

Lpm Bam Mondovi´: Biganzoli 7, Tonello 7, Demichelis 1, Rivero 13, Rebora 6, Bici 22, Agostino (L), Rolando, Costamagna. Non entrate: Sciolla, Camperi, Mazzotti. All. Davide Delmati.

Sigel Marsala: Facchinetti 3, Agostinetto 3, Merteki 7, Furlan 5, Ventura Ferreira 12, Rossini 11, Marinelli (L), Gabbiadini, Murri, Mucciola. All. Francesco Campisi.

Arbitri: Antonio Licchelli di Reggio Emilia, Emilio Sabia di Potenza.

Note - Durata set: 26´, 22´, 23´; Tot: 71´

Emanuele Giacalone


Ti potrebbe interessare anche: