Quantcast
×
 
 
11/04/2024 22:00:00

Marsala, il sindaco Grillo e i suoi tanti ex assessori

 La strage degli ugonotti avvenne nella notte di San Bartolomeo a Parigi nel 1572, durante la quale furono massacrati molti protestanti, detti appunto ugonotti, e importanti esponenti, a cominciare dal capo, il nobile Gaspard de Coligny. Tra i responsabili, tutti di matrice cattolica, ci fu re Carlo IX, anche se esistono più versioni storiografiche sul suo ruolo, ma che comunque ebbe un coinvolgimento.

L'evento è la metafora della situazione attuale nella giunta marsalese di Massimo Grillo, ed è sovvenuta alla notizia delle dimissioni della sua vice, Valentina Piraino, con delega agli affari sociali e ai rapporti con il consiglio comunale. Il comunicato delle dimissioni inizialmente è stato scarno, ma durante il consiglio comunale di martedì 9 aprile sono state fornite le motivazioni. In una nota, il sindaco Massimo Grillo aveva dichiarato: "Sono umanamente dispiaciuto per la decisione assunta da Valentina Piraino - precisa il Sindaco Massimo Grillo. Come è noto, con lei, oltre al rapporto istituzionale, c’è sempre stato quello umano e fiduciario." In base a questo, il Sindaco disse a Sala delle Lapidi: "Valentina Piraino è la mia emanazione", molto di più, la sua irradiazione e per ciò non ha ritenuto adeguata la sua "difesa", infatti come confermato dall'avvocato, sulla funzione di vice è nato "l'atteggiamento di sfiducia rispetto al mio operato" e questa è la versione ufficiale, fuori dai denti Grillo non ha apprezzato i 'flirt', soprattutto con i dissidenti dell'ex maggioranza consiliare.

Il principale rappresentante dei luterani della giunta è stato l'assessore Michele Gandolfo, che con la sua lista elettorale "Un'altra Marsala - Popolari e Autonomisti - Valore Impegno Azione" portò in "dote" due consiglieri rimasti fedeli al sindaco. La prima vittima, indicata dall'onorevole Stefano Pellegrino -Noj Marsalesi-, è stata la Coppola, mentre la collega Lo Curto-UDC- aveva perorato Oreste Alagna, anch'egli sacrificato. Altra vittima è stata Arturo Galfano, promotore del contenitore "Marsala Città Punica - Via - Partito Socialista Italiano". D'Alessandro, voluto da Marsala al Via Sicilia al Centro, Milazzo in quota Fratelli d’Italia, e Ruggieri, altro vicesindaco, luogotenente nella provincia di Trapani del ministro Musumeci. Dopo la strage degli ugonotti, a Capo Boeo, è avvenuta quella degli assessori.

Vittorio Alfieri



L'Alfiere | 2024-05-19 22:05:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

La famiglia, le elezioni, la vita, tutto è politica...

La politica. Ci si sta avvicinando all'ennesimo appuntamento elettorale e tenendo conto dell'ultima tornata le politiche nazionali del 2022 e l'affluenza pari al 63,91% degli aventi diritto, in diminuzione del 9,03% rispetto alle precedenti, hanno...

Native | 2024-05-21 15:48:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Estate, arte e distillati agli Opifici Culturali Bianchi

Al via la stagione estiva e la Distilleria Bianchi, sul lungomare di Marsala, non si fa cogliere impreparata. Dopo il restauro dei Silos, che sono stati riconvertiti, mediante una ristrutturazione edilizia in spazi ricettivi, per ospitare turisti e...