Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
28/06/2016 16:38:00

Marsala, raccolta fondi per una borsa di studio per i figli di Mirarchi

 Parte domani, mercoledì 29 giugno 2016, la raccolta fondi per istituire una borsa di studio a favore dei due figli del maresciallo capo dei Carabinieri,  Silvio Mirarchi, ucciso la sera del 31 maggio durante un’azione di controllo del territorio della città di Marsala. L’iniziativa benefica, coordinata dall’Opera di religione “Mons. Gioacchino Di Leo”, diretta dal sacerdote marsalese don Francesco Fiorino, desidera manifestare concretamente la vicinanza alla famiglia del fedele servitore dello Stato e sostenere con una significativa azione solidale gli studi dei due giovani. La signora Pizzo Antonella, moglie del militare, ha dato il suo approvazione alla proposta di venir incontro alla crescita formativa dei suoi figli.

Chi desidera contribuire fattivamente alla realizzazione della borsa di studio si può rivolgere direttamente a don Francesco Fiorino (tel. 393.9114018 –francesco.std@gmail.com) o può effettuare un bonifico bancario intestato: Opera di religione “Mons. Gioacchino Di Leo” – IBAN: IT19O0895281880000000153659  - causale: Borsa di studio Maresciallo Mirarchi. Ogni persona e famiglia, un ente privato o pubblico, una Azienda e un esercizio commerciale, riceveranno una ricevuta della loro donazione. Alla famiglia verrà inoltre consegnata un elenco dettagliato di tutte le donazioni (tranne di chi desidera restare anonimo/a e naturalmente sarà rispettata la sua decisione). Una prima donazione di 200/00  euro è arrivata da un commercialista di Genova.


Ti potrebbe interessare anche: