10/12/2009 05:30:15

La Via (Coordinamento per la pace): "A Trapani un lager per gli immigrati"

 

Molte le polemiche riguardo il Pacchetto Sicurezza, molte le persone che vedono in questa legge l’espressione di un nuovo razzismo di Stato. Tra queste persone Alberto La Via, Coordinamento per la Pace Trapani, che nella e-mail che ha inviato alla nostra redazione esprime tutto il suo scempio riguardo al nuovo Centro di Identificazione ed Espulsione di Trapani, sorto nella periferia della nostra provincia in Contrada Milo.
La Via ha inoltre dato il suo parere circa la nuova struttura alla nostra redazione:
“E’ il peggiore biglietto da visita che Trapani potesse offrire a chi arriva dall’autostrada per Palermo, dal momento che da lì è ben visibile…”.
Dove si trova esattamente?
“Sorge proprio all’ingresso di Trapani. Come ho detto prima, si vede immediatamente all’ingresso dell’autostrada. Si trova in un terreno contiguo all’area dell’ex aeroporto di Milo, vicino ai Vigili del Fuoco e vicino alla stazione dell’Agenzia Spaziale Italiana. Tra l’altro, la struttura è ben visibile dal momento che, probabilmente per motivi repressivo, sono stati abbattuti gli alberi che vi erano attorno e che, prima, ne occultavano la vista.
Insomma, è una struttura che ha tutte le sembianze di un carcere di sicurezza, che sorge in una zona iper- controllabile. Quindi, nulla a che fare con l’accoglienza…sembra piuttosto un lager…”
Ma a quando risale il progetto di fare questo nuovo centro di accoglienza?

“In realtà, io lo chiamerei Centro di Identificazione ed Espulsione… si chiamano così adesso. Comunque, l’idea di costruire un nuovo centro di permanenza per immigrati a Milo, nella periferia della città, risale al 2003- 2004. Poi quando, l’anno scorso, è entrato in vigore il Pacchetto Sicurezza attuato dal ministro Roberto Maroni, si parlò di riorganizzazione di questi centri e ne derivò la volontà di realizzarne uno nuovo con più di 100 posti a Trapani. Presumo si tratti proprio di quella struttura…”.
Oltre a questa struttura, quali sono gli altri centri di detenzione per immigrati nella nostra provincia?

Attualmente, l’unico centro presente a Trapani è il Serraino Vulpitta, che non ha nulla a che vedere con questa nuova sorta di lager. Il Vulpitta è infatti una vecchia casa di riposo per anziani adattata a centro di detenzione per immigrati. In più si trova al centro della città, altra cosa per la quale si distingue dalla nuova struttura, che invece è lontana dalla città in una zona praticamente deserta di abitazioni. D’altronde, il Vulpitta, essendo troppo interno alla città, sarebbe troppo difficile da gestire in caso di rivolte e proteste…”.


Pamela Giampino
 



Native | 2021-06-19 08:30:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Ritorna il MONNA SUNDAY al Lido Monnalisa di Tre Fontane

Finalmente è arrivata la stagione più attesa da tutti, dopo un altro anno carico di incertezze ma adesso è giunto il momento di godere del nostro meraviglioso territorio, del suo clima, del sole e del mare. E al Monnalisa Beach,...