01/03/2011 12:40:33

"Non trasferite il 37° Stormo da Birgi"

Italiano, lo Stato Maggiore della Difesa ed il Comando Generale dell'Aeronautica Militare affinchè venga rivisto il provvedimento che determinerebbe il trasferimento da Birgi, dal Giugno 2012, del 37° Stormo dell'Aeronautica Militare, composto da caccia F-16. E' stato condiviso e quindi sottoscritto da altri 22 Consiglieri Provinciali; in una successiva seduta dovrà essere illustrato, discusso e votato. Ecco il testo:

 

Appreso che il Governo ha deciso di “riclassificare” il 37° Stormo dell'Aeronautica Militare, di stanza a Birgi, e che ciò comporta il trasferimento dello stesso dal Giugno 2012 presso la base aerea di Gioia del Colle;

considerato che negli ultimi anni nella base aerea militare di Birgi, ricadente nel territorio dei Comuni di Trapani e di Marsala, sono stati spesi milioni di euro per la manutenzione e per il miglioramento strutturale;

ritenuto che le recenti gravi e tuttora persistenti crisi socio-politiche che attraversano molti Paesi del Nord Africa, Libia, Egitto e Tunisia in testa, possono costituire serio pericolo per l'Italia, come è dimostrato dallo stato di “massimo livello di prontezza” disposto dallo Stato Maggiore della Difesa agli Stormi dei caccia presenti nelle basi aeree di Birgi e di Gioia del Colle;

tenuto conto che la sicurezza dello spazio aereo italiano deve continuare ad essere adeguatamente garantita, grazie anche alla presenza nell'aeroporto militare di Birgi del 10° Gruppo “Francesco Baracca” e del 18° Gruppo Caccia, entrambi dotati di F-16 ADF;

evidenziato che anche la presenza dei velivoli F-16 nella base militare di Birgi costituisce un volano per l'economia della provincia di Trapani, avuto riferimento ai relativi contratti di fornitura di servizi ed alle commesse di lavoro nonché per gli indubbi riflessi positivi connessi alla gradita presenza nel nostro territorio del numeroso personale assegnato;

I N V I T A

il Presidente della Provincia Regionale di Trapani On. Girolamo TURANO ad intervenire autorevolmente e tempestivamente presso il Governo Italiano, lo Stato Maggiore della Difesa ed il Comando Generale dell'Aeronautica Militare affinchè venga prontamente rivisto, anche alla luce delle persistenti crisi socio-politiche che interessano diversi Stati del Nord Africa, il provvedimento di “riclassificazione” che determinerebbe il trasferimento da Birgi, a far data dal Giugno 2012, del 37° Stormo dei caccia F-16.