18/05/2011 14:27:12

Rimodulazione Agriturpesca: c'è il si della Regione

Con lo stesso provvedimento, il Governo Regionale ha deliberato di chiedere al Ministero dello Sviluppo Economico di tenere conto, nell’esercizio delle proprie competenze istruttorie, degli ulteriori accertamenti di carattere amministrativo, tecnico-contabile e di rendicontazione, in conformità alla proposta del Dipartimento della Programmazione della Presidenza della Regione Siciliana.

Questo significa che il Ministero dello Sviluppo Economico, ricevuto il suddetto parere vincolante da parte della Regione, anche in considerazione della Convenzione in essere tra lo stesso Ministero e la Regione Siciliana per la gestione in “service” dei Patti Territoriali, potrà finalmente provvedere alla emanazione del decreto di rimodulazione delle risorse del Patto in questione, ultimo passo del previsto iter per potere usufruire di ulteriori risorse, liberate a seguito di rinunce, economie e revoche, che ammontano ad €5.301.362,79.

Nell’esprimere un doveroso ringraziamento all’intera Giunta di Governo ed ai competenti uffici della Regione per l’importantissimo decisivo adempimento -– ha dichiarato il Presidente del Consiglio Provinciale, Poma – mi auguro adesso che sia il Ministero dello Sviluppo Economico a disporre l’emanazione, nel più breve tempo possibile, del decreto di autorizzazione alla rimodulazione, consentendo così, ai soggetti beneficiari, di potere usufruire dei finanziamenti ancora spettanti che per la Provincia Regionale di Trapani, socio unico dell’“Agriturpesca s.r.l.”, rivestono rilevante importanza per l’impulso che possono dare alle attività imprenditoriali ed al conseguente sviluppo economico del territorio.
A tal fine – aggiunge Peppe Poma – ho scritto oggi stesso al competente Dipartimento del Ministero dello Sviluppo affinché vengano velocizzate al massimo le procedure per l’emanazione del predetto decreto di autorizzazione alla rimodulazione che consentirà, così come previsto dalla relativa proposta, di porre in essere importanti interventi infrastrutturali legati alla qualità, all’innovazione ed al trasferimento tecnologico nonché allo stoccaggio ed alla logistica dei prodotti agricoli e della pesca.

Si ricorda che, coerentemente con le finalità del Patto Territoriale per l’Agricoltura e la Pesca “Provincia di Trapani”, è prevista, in particolare, la realizzazione di un capannone industriale e relativi impianti in località Sasi, nel Comune di Calatafimi-Segesta, con annessa sistemazione e ampliamento della S.R. n.8 Amburgio – Morfino – Rincione – Coda di Volpe.