24/05/2011 08:39:43

Si discute domani in Consiglio provinciale il rendiconto 2010

Il prelievo del provvedimento, inserito nel secondo ordine del giorno suppletivo, su proposta del Consigliere Piero Russo (PDL) e così come concordato in sede di Conferenza dei Capigruppo, è stato approvato a maggioranza (16 voti favorevoli e 9 astenuti) con la determinante decisione dei gruppi di minoranza di garantire il numero legale rimanendo in aula. Ne ha preso atto il capogruppo dell’UDC – verso il Partito della Nazione, Maurizio Sinatra, che ha voluto ringraziare i rappresentanti dell’opposizione per il manifestato senso di responsabilità. Analogo ringraziamento, esteso però all’intero Consiglio, è stato espresso anche dal Presidente Peppe Poma. All’approvazione del prelievo ha fatto seguito l’intervento dell’Assessore al Bilancio, Calogero Minore, che ha dato lettura della relazione illustrativa allegata al rendiconto ma, subito dopo, il capogruppo del PD, Salvatore Daidone, quello del gruppo misto, Giuseppe Ortisi, nonché il Consigliere Gianpiero Giacalone (PD), in considerazione della mancata presenza in aula dei Revisori dei Conti e quindi della impossibilità di avere la loro risposta su alcuni irrinunciabili quesiti, hanno chiesto che il dibattito e la votazione del rendiconto fossero rinviati alla seduta consiliare di domani. Contro il rinvio tout court si è pronunciato il capogruppo di Alleanza per la Sicilia, Matteo Angileri, mentre il Consigliere Sinatra (UDC – verso il Partito della Nazione) ha proposto e poi ottenuto una breve sospensione (5 minuti) per dar modo ai capigruppo ed al Presidente del Consiglio di trovare una sintesi sul da farsi. Al termine della consultazione con i capigruppo, svoltasi al tavolo della Presidenza, cioè all’interno della stessa aula consiliare, il Presidente Poma ha dichiarato chiusa la seduta rinviando i lavori a domani. Tale decisione è stata decisamente avversata, perché ritenuta non regolamentare, da diversi Consiglieri della maggioranza, in particolare dal capogruppo, Matteo Angileri, e dagli altri esponenti di Alleanza per la Sicilia per i quali sarebbe stato necessario prima riprendere la seduta, procedendo ad un nuovo appello per verificare la presenza del numero legale e ponendo successivamente in votazione la proposta di rinvio.
In precedenza, sia il Presidente Poma che tutti capigruppo presenti (Salvatore Daidone – PD, Piero Russo – PDL, Giuseppe Ortisi – gruppo misto, Matteo Angileri – Alleanza per la Sicilia, Davide Palermo – Forza del Sud, Maurizio Sinatra – Udc verso il Partito della Nazione, nonché il Vice Presidente della Provincia, Enzo Culicchia, per conto dell’Amministrazione) sono intervenuti per commemorare, con sentita partecipazione, il 19° anniversario della strage mafiosa di Capaci del 23 maggio 1992 in cui, com’è noto, persero la vita il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo, e tre giovani agenti di scorta: Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.
 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1596818921-t-cross-ago.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596638168-aeroporto-palermo-punta-raisi.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596438976-saldi-estivi-50.gif