16/06/2011 04:12:21

Arriva il legno di castagno. Ripartono i lavoretti alla colmata di Marsala

Ad annunciarlo, dopo che il Sindaco aveva annunciato lo stop dei lavori in consiglio comunale, è stata l'assessore provinciale Patrizia Montalto. «I lavori - spiega la Montalto - erano stati momentaneamente interrotti in attesa della consegna alla ditta Megaservice, esecutrice dei lavori, dei pali di castagno da utilizzare per la recinzione dell'area». Il progetto prevede la collocazione della «staccionata» a circa 6 metri dal ciglio della strada provinciale. E ad ogni 50 metri sarà realizzato un varco di circa un metro e mezzo per consentire l'accesso alle persone. Ma l'attuale cancello in metallo «rimarrà - si legge nella nota della Provincia - segnalando così l'ingresso principale». Nella parte nord della colmata l'intervento si dovrebbe concludere entro fine mese, mentre «la settimana prossima inizieranno i lavori per lo spianamento dei cumoli di terra presenti nel lato sud dell'area».
Per l'assessore Montalto, quindi, «si può quindi ragionevolmente ritenere che i lavori concordemente programmati dal Comune di Marsala e dalla Provincia di Trapani possano concludersi agli inizi di luglio». Poi, lo spazio tra la costa e la barriera frangiflutti (1700 metri circa), ormai interrato da anni, «si presterà a molte pratiche sportive».

  La Capitaneria di Porto di Marsala ha consegnato  l'area della colmata di Contrada Casabianca alla Provincia Regionale di Trapani lo scorso aprile. I lavori interessano non tutto l'area ma una zona marginale, per circa 400 metri lineari di costa. I lavori, per un complessivo importo di 200.000 euro, sono a carico del Comune di Marsala e della Provincia per 100.000 euro l'uno. Dovevano finire a giugno.

Il progetto per la riqualifica dell'intera area, per il quale non ci sono i soldi, è di tre milioni e cinquecentomila euro.