06/07/2011 17:12:13

Ci mancava solo "Alleanza per la Provincia"

Infatti, intervenendo nel corso del dibattito sulle comunicazioni e l’attività ispettiva svoltosi nella seduta di oggi pomeriggio, il Consigliere Giuseppe Peraino ha reso noto, leggendo un apposito documento, che non fanno più parte di Alleanza per la Sicilia né l’ex Capogruppo Matteo Angileri né l’ex Vice Capogruppo Pietro Pellerito le cui dichiarazioni, fatte in aula durante i lavori dell’ultimo Consiglio di giugno, sono da ritenersi – si afferma testualmente nel predetto documento – solo ed esclusivamente di carattere personale in quanto in totale contrasto con quella che è la linea politica del Movimento Alleanza per la Sicilia. Tali dichiarazioni non trovano consenso né all’interno della maggioranza del Gruppo Consiliare e neanche all’interno del Coordinamento Provinciale del Movimento. Alla luce di tutto ciò e in totale sintonia con gli organi statutari di Alleanza per la Sicilia, - prosegue la nota – i sottoscritti Consiglieri Giuseppe Angileri, Enzo Chiofalo e Giuseppe Peraino, ringraziando per il lavoro svolto in questi mesi i colleghi Matteo Angileri e Pietro Pellerito, comunicano alla Presidenza il nuovo assetto istituzionale del Gruppo Consiliare: Giuseppe Peraino Capogruppo e Giuseppe Angileri Vice Capogruppo. Confermano, altresì, piena fiducia all’Amministrazione Provinciale ed in particolare all’operato degli Assessori Giovanni Lo Sciuto e Nino Mistretta, che bene hanno interpretato ed interpretano – conclude il documento – il mandato politico all’interno della Giunta guidata dall’On. Mimmo Turano.

All’intervento del Consigliere Peraino ha fatto subito seguito quello di Matteo Angileri che, dopo un excursus sulla vicenda Megaservice che sarebbe stata la principale causa dell’attuale stato di cose, ha preannunciato la prossima ufficializzazione di un nuovo gruppo consiliare, denominato Alleanza per la Provincia, che sarà composto, oltre dallo stesso Matteo Angileri, anche dai Consiglieri Giuseppe Angileri e Giacomo Sucameli. Quest’ultimo, a sua volta, ha precisato che, pur aderendo al nuovo gruppo, continuerà a rappresentare il PID i cui vertici provinciali e regionali erano stati preventivamente informati della decisione adottata. Sia Matteo Angileri sia Sucameli hanno comunque affermato di volere continuare a lavorare a sostegno e nell’interesse dell’Amministrazione del Presidente Turano con il quale Matteo Angileri ha auspicato di avere un incontro per definire un percorso di piena collaborazione.

Infine, per il Consigliere Enzo Chiofalo (Alleanza per la Sicilia), l’annuncio fatto da Matteo Angileri è stata la conferma, anche se la cosa era stata tenuta nascosta, che tutto era stato deciso prima. Chiofalo ha però ribadito tutto il suo affetto nei riguardi dei due ex colleghi di gruppo ai quali ha rivolto anche l’augurio di buon lavoro.