19/07/2011 04:31:52

Cettina Spataro: "Così abbiamo promosso negli Stati Uniti i nostri tesori archeologici"

La provincia di Trapani ha partecipato dal 30 giugno al 4 Luglio ad una delle tappe del circuito Extreme 40, una formula uno del mare riservata ai catamarani. Una delegazione pertanto si è recata negli Stati Uniti...
Un evento speciale…
Nel mondo della vela ha pari solo con l’America’s Cup e le Olimpiadi.
E quest’anno ci sarà una tappa trapanese per questo circuito.
Si. Come l’anno scorso e anche nel 2012.. E' previsto dagli accordi per la promozione del nostro territorio all'interno del circuito della vela.
Voi siete andati a Boston solo a seguire la regata?
Siamo andati a fare una promozione in un territorio per noi strategico, presentando il grande patrimonio archeologico della provincia di Trapani. Considerate che a Boston ci sono più di trenta università.
Com’è andata?
Oltre ogni aspettativa. Erano presenti all'ìincontro archeologi, giornalisti, tour operator. Quasi cinquanta partecipanti, molto qualificati.
Si è parlato anche dei siti archeologici di Marsala.
Certo, Selinunte, Segesta e Marsala hanno fatto la parte de leone. Il nostro obiettivo è promuovere il territorio, generare flussi di turisti…
Poco prima della sua partenza per gli Stati Uniti avrà letto anche lei le critiche al portale turistico della Provincia di Trapani…
Anche questo portale è stato presentato a Boston, e ha avuto molto successo. Il portale risponde alla necessità che ha l’amministrazione provinciale di collocare il nostro territorio in primo piano sul web. E’ un portale dinamico, intuitivo, in cui ognuno può costruirsi il suo itinerario prima di partire…
E le critiche?
Le avevamo messe in conto, anche per questo abbiamo lanciato la discussione sui social network, per capire come migliorare…
Molti operatori sostengono che sono stati utilizzati testi che erano stati scritti per il progetto Palinsesto…
Da qualche parte dovevamo partire. Avere inseriti quei dati è un punto di partenza. Ma ci saranno degli aggiornamenti in cui speriamo di coinvolgere il più possibile i professionisti della nostra provincia.