05/01/2012 07:20:11

Ad Alcamo la "Primavera della Legalità"

Presenti in aula consiliare il Sindaco, Giacomo Scala, il segretario generale, Cristofaro Ricupati, il dirigente di settore (ufficio Europa) ing. Anna Parrino ed il dirigente della Ragioneria, dott. Sebastiano Luppino, oltre alla stampa e naturalmente, i rappresentanti legali delle associazioni su richiamate.

Il sindaco ha puntato l’attenzione sull’importanza socioculturale dell’utilizzo dei beni confiscati alla mafia e trasferiti dalla direzione centrale beni confiscati e direzione gestione beni confiscati al patrimonio indisponibile del comune per finalità istituzionali; oltre alla stipula delle convenzioni firmate stamane, la primavera della legalità prevede un’assegnazione di alcuni appezzamenti di terreno, confiscati alla mafia, alle scuole alcamesi elementari e medie per attività extracurriculari quali colture sperimentali e, a seguire iniziative di pubblicizzazione delle attività svolte e da svolgersi attraverso convegni e mostre di libri ed opere concernenti “l’antimafia”.

Adesso l’appuntamento è per lunedì prossimo per la consegna vera e propria dei beni che sono rispettivamente, un bene immobile (II piano) in via S. Tornamira per l’associazione antiracket rappresentata dal sign. Vilardi, un bene immobile in c/da San Leonardo, S.S. 113 per la Croce Rossa rappresentata dall’avv. Bambina ed infine, un bene immobile in via Porta Stella per il G.A.L. rappresentato dal dott. Puccio.

Un’ultima nota sul tema della cultura antimafia, il Sindaco Scala quale Presidente dell’Ancisicilia ha lanciato la proposta che, la sede della stessa sia trasferita da Villa Niscemi, luogo bellissimo ma “borghese” - come ha detto Scala - ad un bene confiscato alla mafia, per dare un segnale sempre più visibile in merito ai percorsi della legalità intrapresi dalle istituzioni.



https://www.tp24.it/immagini_banner/1596708895-ct-20.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596443336-agosto-2020.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596438976-saldi-estivi-50.gif