02/04/2012 06:06:19

Furto aggravato. Arrestato pregiudicato alcamese

Questa volta, a cadere nelle reti dei militari dell’Arma è stato Francesco Bittordo, classe 1954, residente in via Giuseppe Ruisi, pregiudicato per diverse tipologie di reati. Bittordo, è stato sorpreso subito dopo aver svaligiato un fabbricato rurale situato in  contrada San Nicola.

I militari dell’Arma, durante un servizio di pattuglia volto alla repressione del fenomeno dei furti presso caseggiati rurali non abitati, hanno notato a distanza delle luci in aperta campagna che si muovevano nei pressi di un fabbricato rurale. Dunque i carabinieri di sono appostati e hanno atteso che il malintenzionato uscisse sulla strada principale. Fatto ciò, hanno provveduto subito a bloccare il mezzo ed a perquisire lo stesso compreso e Bittordo.

All’interno del mezzo, ed ovvero di un Piaggio Porter di colore bianco, sono stati trovati diversi oggetti per lo scasso quali alcuni cacciaviti, alcune lime utilizzate per tagliare lucchetti ed altro; mentre il cassone risultava essere caricato all’inverosimile con materiale ferroso e con almeno un centinaio di pezzi di mattonelle antiche tipo “maioliche”, le quali, solitamente vengono rivendute sul mercato nero a prezzi tutt’altro che basso.

Il fermato invece aveva con sè un coltello a serramanico del genere vietato. Visto ciò, i Carabinieri hanno accompagnato  Bittordo negli Uffici del Comando Compagnia di piazza Garibaldi per effettuare i dovuti accertamenti. I militari dell'Arma sono riusciti comunque a identificare il fabbricato derubato nonché il proprietario dello stesso, il quale, ignaro di quanto accaduto, è stato invitato a presentarsi negli Uffici della Compagnia per sporgere denuncia. Raccolti tutti gli elementi necessari, il Francesco Bittordo è stato dichiarato in stato di arresto per i reati di furto aggravato e possesso di armi atti all’offesa.

Tutta la refurtiva rinvenuta è stata poi momentaneamente posta in sequestro in attesa di essere restituita al legittimo proprietario. Anche il mezzo e gli attrezzi atti allo scasso sono stati sequestrati penalmente. Bittordo, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Alcamo a disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Trapani, Dott.ssa Cristiana Macchiusi in attesa del rito “direttissimo” che si è svolto nella mattinata di sabato.Il Giudice, dopo aver convalidato l’arresto di cui sopra poiché eseguito dai militari operanti nei termini e con i presupposti di legge, ha condannato Bittordo allo sottoposizione alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Alcamo, con divieto di uscire da casa durante le ore notturne.