13/06/2012 04:22:29

Oggi consiglio provinciale. Sempre grande confusione per la Giunta Turano

E' un consiglio che va lentamente spegnendosi, come un malato terminale. Anche perchè, nel 2013, non si dovrebbe votare più per il rinnovo dell'ente, dato che la Sicilia, di fatto, ha abolito le provincie,  e quelle che dovevano andare al voto quest'anno sono state commissariate. Ecco perchè si vivacchia. In attesa di capire gli scenari futuri, chi ha potuto si è candidato nei consigli comunali (mezzo Pd, in pratica non c'è più), altri aspettano. Mimmo Turano, da parte sua, è ormai l'unico presidente di centrodestra rimasto in Italia, l'unico cioè a guidare una giunta con il Pdl, l'Mpa e l'Udc, roba che oggi sembra preistoria politica. Nè le elezioni hanno aiutato molto Turano, che si è candidato Sindaco ad Alcamo con l'Udc e ne è uscito massacrato. E' per questo che dal Presidente, ormai all'angolo, viene un appello oal senso di responsabilità del consiglio provinciale perchè si approvi senza tanti scossoni il piano triennale delle opere pubbliche.E poi si aprirà la grande partita del bilancio di previsione. Senza contare i dossier BIrgi (l'aeroporto è in attesa della concessione totale da parte dell'Enac) e Megaservice (la società della Provincia va allegramente verso il fallimento).  Non aiuta il quadro politico futuro: perchè ad Ottobre si rivota, e la Provincia, come è stato terreno di scontro per le amministrative, rischia di diventare terreno di scontro per le Regionali. La situazione è molto sballata, senza più controllo. L'Mpa ha due assessori, il vicepresidente Enzo Culicchia e Vito Torrente, ma gli autonomisti, in aula, hanno un solo consigliere, Peppe Bianco, che è stato anche eletto consigliere comunale a Trapani ed è pronto a lasciare per tornare al Comune. Il Pdl si è ridotto a tre consiglieri, ma può contare su tre assessori. L'Udc, partito del presidente, dovrà occuparsi della sostituzione dell'assessore Patrizia Montalto, che ha deciso di entrare a far parte della Giunta del neo sindaco di Marsala Giulia Adamo. Ma il partito è sempre più diviso.  Il segretario provinciale Livio Daidone ha così deciso di aprire una nuova fase di confronto «per fare chiarezza sulla linea politica».
Infine, Grande Sud. Non ha più un gruppo consiliare ma è il movimento è rappresentato in Giunta con l'assessore Natale Amoroso.