26/06/2012 07:25:45

Alcamo in ansia per Emiliano Asta. Colpito alle gambe, non rischia la vita: "Sono in buone mani"

Il giovane militare dell’Arma non è in pericolo di vita ma sino a ieri sera non aveva ancora potuto parlare con il genitore - il papà è un dipendente comunale - che, nell’apprendere la
drammatica notizia prima telefonicamente dal comandante del contingente italiano in Afghanistan e poi personalmente dal comandante della compagnia dei carabinieri di Alcamo, Augusto
Ruggeri, ha espresso il desiderio di non essere raggiunti dai giornalisti. La notizia in Via Palasciano è arrivata intorno alle 6 e 30.

Ieri stesso Emiliano Asta è stato sottoposto a un primo intervento chirurgico all’ospedale da campo americano di Shindand nel quale è stato trasferito in elicottero. Alle 13 e 30 è stato il fratello Salvatore (32 anni, autista in una ditta di autolinee di Castellammare del Golfo) a comunicare agli amici ed ai parenti in ansia che l'operazione era riuscita.  Poi, alle 17 e 30, un'emozionante e breve colloquio con il padre: "Sono ferito, ma sono in buone mani, non preoccupatevi" ha detto Emiliano al telefono.

Il militare, che è celibe, compirà trenta anni a Dicembre. Fino a tre mesi fa aveva prestato servizio in Trentino al 7° Reggimento.

Non era alla sua prima missione estera in Afghanistan e apparteneva allo speciale nucleo addestrativo Pstt (Police speciality training team) della polizia locale. "Era già stato in Afghanistan un'altra volta - racconta il fratello Salvatore - anche perchè è uno dei carabinieri più preparati nel suo ruolo. Era passato a trovarci a casa tre mesi fa, prima di partire".

Al giovane carabiniere e alla sua famiglia è stata espressa solidarietà da diversi rappresentati istituzionali tra cui i presidenti della Regione Raffaele Lombardo e dell’Assemblea regionale siciliana Francesco Cascio e dal senatore Antonio D’Alì che hanno espresso profondo cordoglio anche per la morte di Manuele Braj.

Il padre di Emiliano, Piero, è un dipendente comunale di 61 anni, diversamente abile, molto apprezzato al Comune (ieri è andato al lavoro mantenendo una dignitosa compostezza nonostante la gravità della notizia che gli era arrivata). La mamma, invece, è scomparsa molti anni fa.