19/07/2012 12:56:38

Approvato in consiglio provinciale un ordine del giorno contro la violenza sulle donne

Il documento, ritenuto urgente e validamente motivato dal Presidente Peppe Poma ed ammesso quindi ad immediata votazione, è stato presentato da Anna Maria Angileri (PD) ma reca anche le firme delle altre Consigliere presenti nell’Aula “Piersanti Mattarella”: Giovanna Benigno (UDC), Antonella Pollina (Gruppo Misto) e Caterina Agate (PD).
Prendendo spunto dal terribile episodio di cronaca nera verificatosi nei giorni scorsi a Trapani con l’uccisione di una donna messa in atto con efferata violenza, nell’ordine del giorno si chiede all’Amministrazione Provinciale di adottare misure volte a supportare e potenziare in maniera certa e continuata i centri antiviolenza che lavorano con un approccio del genere; di sostenere un lavoro di rete con il rafforzamento del coordinamento tra magistratura, polizia, assistenti sociali, operatori socio sanitari che vengono in contatto con situazione di violenza sulle donne; di promuovere iniziative di educazione per le scuole sull’identità di genere, di contrasto alla violenza, per una sessualità consapevole e la decostruzione degli stereotipi; di essere presenti con una delegazione della Provincia Regionale di Trapani alla manifestazione contro la violenza alle donne organizzata a Palermo da un comitato spontaneo femminile per la mattina di sabato prossimo 21 luglio.
Inoltre, nel loro O.d.G., le Consigliere Anna Maria Angileri, Benigno, Pollina ed Agate mettono in evidenza che solo nell’anno 2012 sono stati commessi in Italia 73 femminicidi e che il trend dei delitti e delle violenze sulle donne dal 2005 ad oggi è in costante aumento e sottolineano altresì che in una società che si consideri “civile” e che respinga la violenza nel suo complesso e quella sui più deboli in maniera particolare, è doveroso portare avanti ogni iniziativa atta a ridimensionare l’entità del problema.