09/11/2012 23:07:54

Consiglio provinciale: Daidone torna a chiedere chiarezza sulle assunzioni all'Airgest

 Romanino Romano – ha sottolineato fra l’altro il Consigliere Chiofalo – si è detto disposto a proseguire la sua protesta fino alle più estreme e tragiche conseguenze la cui responsabilità ricadrebbe eventualmente sul Prefetto di Trapani. Enzo Chiofalo, pertanto, ha chiesto al Presidente del Consiglio Provinciale di attivarsi tempestivamente nei confronti del rappresentante del Governo centrale. Al riguardo, il Presidente Poma ha già disposto la trasmissione dello stralcio di verbale, relativo appunto all’intervento del Consigliere Chiofalo, affinché il Prefetto ne abbia doverosa conoscenza.

Su un’altra questione, certamente rilevante e già in passato più volte al centro di varie iniziative, quella relativa alle assunzioni che sarebbero state operate all’Airgest, la società di gestione dei servizi a terra dell’aeroporto di Birgi, ha invece posto nuovamente l’accento il Consigliere Salvatore Daidone il quale peraltro, dopo avere preso atto dell’avvio delle due nuove tratte annunciate nei giorni scorsi dagli organi di informazione, ha denunciato le gravi difficoltà di ordine economico provocate, soprattutto alle famiglie dei giovani della nostra provincia che studiano in varie Università italiane, dallo sconsiderato aumento del prezzo dei biglietti aerei che in coincidenza con le festività sale alle stelle. Per Daidone quello che si leva dai tantissimi cittadini interessati costituisce un vero e proprio grido di dolore che merita di essere raccolto magari differenziando i prezzi in questione fra coloro che viaggiano per turismo o per piacere e coloro che invece sono costretti a spostarsi per obblighi di studio.
Con riferimento poi all’interrogazione circa le assunzioni nella società partecipata “Airgest S.p.A.”, presentata il 5 ottobre scorso, nonché alla nuova risposta ricevuta dai vertici aziendali che, in pratica, non gli consentirebbero di avere la documentazione da lui richiesta, il capogruppo del PD ha dichiarato di non essere disposto a farsi prendere per i fondelli ed ha citato l’intervista rilasciata nei giorni scorsi ad un organo di informazione dal Dott. Salvatore Ombra in cui l’ex Presidente dell’Airgest affermerebbe che tutti i politici facevano raccomandazioni e che lui avrebbe fatto un’operazione-filtro scegliendo i soggetti più capaci. A tal riguardo, il Consigliere Daidone ha aggiunto che bisogna difendersi dall’accusa di essere tutti dei venduti, ribadendo di non avere mai fatto alcuna segnalazione per eventuali assunzioni, chiedendo all’Aula di prendere posizione in merito perché i Consiglieri hanno diritto di accesso agli atti e preannunciando una nuova iniziativa per tornare a sollecitare il rilascio di quell’elenco degli assunti dal primo gennaio 2012 in poi che non ha mai ricevuto.

La prossima riunione del Consiglio Provinciale è fissata per il 19 novembre p.v. quando l’Aula, in seduta straordinaria, tornerà ad affrontare l’importante tema della situazione e delle prospettive della società partecipata Megaservice in cui sono in ballo decine di posti di lavoro.