24/01/2013 05:52:04

Consegnati ad Erice i lavori per la Torretta Pepoli

 E' bene ricordare che la Torretta Pepoli fa parte del patrimonio indisponibile del Comune di Erice ma che i lavori verranno realizzati dalla Soprintendenza di Trapani, entro 12 mesi ( primavera del 2014).

"Con la rifunzionalizzazione della Torretta Pepoli - dichiara il Sindaco Tranchida - riaccendiamo il Faro di Pace nel Mediterraneo che da sempre ha alimentato l'essenza culturale della storia nostra e delle nostre comunità"

L'edificio denominato Torretta Pepoli fu costruito dal Conte Agostino Sieri Pepoli tra il 1872 ed il 1880. Occupa un costone roccioso ad est del giardino comunale del Balio. Immerso nella pineta dei "Runzi" è prospiciente un notevole precipizio. L'originale tipologia e l'amenità del sito dove è stata realizzata gli hanno conferito grande valenza paesaggistica e monumentale tale da farlo annoverare tra i più significativi simboli di Erice. Il complesso monumentale della Torretta ha subito un progressivo degrado conservativo, rimanendo in abbandono da decenni ed attualmente versando in stato di profondo degrado e pericoloso dissesto.

     Il progetto prevede l'esecuzione dei seguenti interventi - lavori:
? il consolidamento del costone roccioso su cui sorge la Torretta;
? la realizzazione di un percorso pedonale per la fruizione del bene, dal piazzale S.Giovanni alla Torretta;
? il restauro, il risanamento strutturale ed il ripristino filologico della Torretta per riportarla allo stato di perfetta agibilità e funzionalità;
? opere per l’abbattimento delle barriere architettoniche;
? forniture ed opere di arredamento ed impiantistiche, per l’allestimento di spazi espositivi e culturali e la realizzazione di una foresteria con un piccolo alloggio per ospiti di riguardo (come nella originaria destinazione d’uso del Conte Pepoli).
? Tra gli altri interventi, si prevede l’approntamento di una saletta con salottino e impianto di ripresa e visione di documenti video costituenti l’archivio dei contributi che personalità della Cultura, della Scienza e della Politica in visita ad Erice hanno lasciato e lasceranno alla Città, al Mediterraneo e sui temi della Pace nel mondo.

Unica e prima opera pubblica in Sicilia, il progetto prevede l’utilizzo di materiale inerte riciclato proveniente da impianti autorizzati, quale quello della Calcestruzzi Ericina Libera.

Tre ambienti del complesso saranno  destinati a foresteria per gli ospiti istituzionali che il Comune volesse accogliere, memore dell’ospitalità che il Conte Pepoli soleva riservare ai suoi ospiti di riguardo: una camera, un bagno ed uno studiolo, ricavati nella torre quadra e in una parte di raccordo, da offrirsi a personalità di chiara fama in transito per Erice, per una esperienza unica e perché suggellino con una loro fugace permanenza il loro legame con la storia di quei luoghi indimenticabili.