24/02/2013 18:43:32

Erice, una proposta del Sindaco Tranchida per razionalizzare la rete scolastica

È questa la proposta avanzata dal sindaco di Erice Giacomo Tranchida che ha sollecitato un intervento immediato da parte dell'assessorato regionale alla Pubblica istruzione.
«Nella considerazione dei ristrettissimi tempi a disposizione per l'adozione di tali misure entro il prossimo anno scolastico 2013-14 - evidenzia il primo cittadino nella nota inviata al presidente della Regione e all'assessore alla Pubblica istruzione - si richiede un urgente intervento affinché dette procedure possano essere avviate e concretizzate nel più breve tempo possibile».
La proposta di aggregazione, che consentirebbe un risparmio economico, tra l'altro, viene evidenziato nella nota "è stata sottoposta al parere dei rispettivi organi collegiali delle Istituzioni scolastiche coinvolte (collegio dei docenti e consiglio di circolo e d'istituto) che hanno espresso all'unanimità parere favorevole".
Oltre alle motivazioni di ordine didattico e pedagogico, il sindaco Tranchida evidenzia «un sicuro risparmio finanziario per la collettività amministrata nella considerazione che la creazione di un Istituto Comprensivo consentirebbe al Comune di Erice di accentrare in unica direzione didattica presso i locali comunali della direzione della Scuola Media Antonino De Stefano, in via Fratelli Aiuto 16, la Direzione dell'istituendo Istituto Comprensivo, consentendo, conseguentemente, la dismissione del contratto di locazione , che scade il prossimo 30 novembre, per una spesa annua di circa 12 mila euro, oltre agli oneri aggiuntivi per riscaldamenti, pulizie e consumi idrici ed energetici, dei locali di via Caserta, di proprietà privata, utilizzati, attualmente, per garantire il funzionamento della Direzione Didattica visto che non esistono locali idonei all'interno dell'immobile comunale che ospita il plesso centrale».
La proposta dell'amministrazione comunale di Erice, inoltre, è coerente con i criteri in materia di razionalizzazione della rete scolastica emanati dalla Regione.