12/06/2013 04:23:17

Due giorni alla fine della Provincia di Trapani. Il consiglio boccia ancora il rendiconto

 Venerdì è l'ultimo giorno di lavoro, e sarà tutto dedicato ai commiati e ai saluti. Giovedì, domani, una seduta interamente dedicata al Trapani Calcio, per approvare la convenzione che permetterà alla società di poter avere in gestione per 20 anni lo Stadio provinciale. Non verrà discusso il bilancio preventivo, perchè l'aula ha bocciato per la seconda volta il rendiconto finanziario dell'ente. Un atto gravissimo, che in tempi normali avrebbe portato al commissarimento dell'ente da parte della Regione, e che oggi non produce alcun effetto, perchè il consiglio ha di suo le ore contate. Alla luce di tutto ciò prende sempre più corpo l'ipotesi del dissesto finanziario per l'ente. Questo il comunicato stampa della Provincia: 

Il Consiglio Provinciale di Trapani, a conclusione di un nuovo prolungato dibattito sull’argomento ha nuovamente respinto (14 voti contrari e 1 astenuto), il rendiconto dell’esercizio finanziario relativo all’anno 2012. Ad astenersi è stato il Presidente Poma, mentre hanno espresso voto contrario tutti gli altri Consiglieri presenti: Agate, Angileri Anna Maria, Angileri Matteo, Campanella, Canzoneri, Chiofalo, Corrente, Daidone, Giammarinaro, Palermo, Passalacqua, Provenzano, Reina e Sucameli.

Alla base della seconda bocciatura dell’importante provvedimento, come hanno ribadito tutti i Consiglieri intervenuti, il permanere della mancanza della invocata chiarezza, nonostante i nuovi allegati a corredo della proposta di deliberazione che però non avrebbe subito sostanziali modifiche rispetto alla sua prima stesura. Ciò, ha indotto la Commissione Finanze ad esprimere, alla unanimità, parere non favorevole in quanto ha ritenuto che i dati del rendiconto 2012 non danno una visione chiara, veritiera e corretta della situazione economica, finanziaria e patrimoniale dell’Ente.

Il parere così motivato dalla Commissione Finanze – come riferito al Consiglio dal Presidente Peppe Poma – è stato trasmesso dal dirigente del 3° Settore “Bilancio e Finanze”, Dott. Giuseppe Scalisi, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trapani e alla Procura presso la Sezione Regionale della Corte dei Conti di Palermo affinché vengano compiuti tutti gli accertamenti di competenza sia della Magistratura contabile che di quella ordinaria.

Dopo aver votato la nuova bocciatura del rendiconto 2012, il Consiglio Provinciale, ad iniziativa del Vice Presidente della Commissione Pubblica Istruzione, Anna Maria Angileri, ha dibattuto ed approvato alla unanimità un atto di indirizzo della stessa Commissione P.I., sottoscritto in maniera bipartisan anche da esponenti di tutti i gruppi politici, un atto di indirizzo con cui si chiede al Commissario Straordinario della Provincia, Dott, Darco Pellos, di attivare tutti i canali possibili per scongiurare il rischio della possibile soppressione delle scuole provinciali: Ottici e Corallai di Trapani e Liceo Linguistico di Marsala quale conseguenza dell’abolizione delle Province legiferata dalla Regione Siciliana e del notevole debito accumulato dalla Provincia Regionale di Trapani. Nel documento si fa altresì rilevare che sarà impossibile per gli allievi, che hanno presenziato, unitamente ai docenti ed ai dipendenti di queste scuole, all’odierna riunione consiliare, trovare un analogo piano dell’offerta formativa in considerazione della unicità dei programmi proposti dagli istituti in questione. I docenti ed i dipendenti delle due scuole, inoltre, rischiano di perdere il loro posto di lavoro, mentre il nostro territorio sarà ulteriormente depauperato in relazione all’offerta formativa.

Con riferimento ai contenuti di questo atto di indirizzo, il Presidente Poma ha ricordato all’Aula che già nello scorso mese di Marzo, tramite un altro documento, la stessa Commissione P.I. ed il Consiglio Provinciale avevano fatto pervenire un pressante appello all’On. Rosario Crocetta, chiedendo un deciso intervento della Presidenza della Regione per salvaguardare due istituzioni fondamentali per la formazione di artigiani e di professionisti e la creazione di importanti sbocchi occupazionali. L’appello però – ha sottolineato Peppe Poma – è rimasto purtroppo senza riscontro.

Da aggiungere, infine, che l’ultima seduta in senso assoluto del Consiglio Provinciale di Trapani si terrà venerdì 14 giugno, alle ore 16,00. Si tratterà di una riunione straordinaria interamente dedicata agli interventi di commiato ed a fare un bilancio dell’attività politico-amministrativa svolta nell’ultimo quinquennio. Si ricorda che la prossima seduta del Consiglio Provinciale è comunque prevista per giovedì 13 giugno, alle ore 10,30, con all’ordine del giorno l’esame e l’approvazione dello schema di convenzione tra la Provincia Regionale e la Società Trapani Calcio s.r.l. ai fini della gestione e dell’uso, in concessione ventennale, dello Stadio Polisportivo Provinciale