17/01/2014 09:47:00

Regione, aumentano le auto blu. In arrivo altre dodici. Per Oddo è una bufala...

Nonostante la bufera giudiziaria che si è abbattuta all’Ars aumenta il parco delle auto blu in Sicilia: sette all'Ars e cinque alla Presidenza della Regione. Il potenziamento è stato reso possibile grazie a due procedure indette nel mese di dicembre dall'assessorato delle Autonomie locali e della Funzione pubblica e dall'Assemblea regionale siciliana per la fornitura rispettivamente di cinque e sette auto senza conducente per un periodo di 48 mesi.

Le prime - si tratta di “grandi berline” blindate - saranno destinate all'autoparco regionale presso il dipartimento della Funzione pubblica e del Personale, ad eccezione di un mezzo che arriverà fino a Bruxelles, a quell'ufficio alle dirette dipendenze del presidente della Regione. L'importo complessivo presunto della fornitura delle auto destinate all'assessorato - come da avviso pubblicato sul sito della Regione lo scorso 13 gennaio - è di 960 mila euro oltre iva, che sommati ai costi posti a base di gara per sette autovetture di rappresentanza per l'autoparco dell'Ars, lievita a una spesa complessiva superiore al milione e 300 mila euro.

“E’ davvero un oltraggio al buon senso – afferma in una nota il vice capogruppo del Pdl-Fl Marco Falcone - e alla coerenza accingersi a spendere l’enorme somma di circa 650 mila euro per l’acquisto di cinque auto blu blindate, dopo aver varato una Finanziaria di lacrime e sangue per i siciliani. Pur ammettendo la necessità di garantire l’incolumità al Governatore – aggiunge il Parlamentare – sicuramente, in una situazione di spending review, andrebbero cercate soluzioni meno dispendiose per la sicurezza, riducendo a due le auto, o magari rinunciando, come ha fatto Papa Francesco, al lusso e all’appariscenza. Presenterò – ha annunciato Falcone – un’interrogazione parlamentare per chiedere al Governo della Regione di ritirare e rimodulare il bando”.

Ma arriva la replica del deputato questore ed esponente del Megafono, Nino Oddo: “Capisco che siamo in perfetto clima da caccia alle streghe ma mi preme precisare, davanti ad un errore grossolano dell’Ansa riportato da diverse testate, che il parco auto dell’Assemblea regionale siciliana è passato da 18 autovetture a sole 7. Che le predette 18 autovetture erano in noleggio, e che questo da poco è scaduto. La gara in atto riguarda la fornitura in noleggio di sole 7 autovetture, a dimostrazione che si passa da 18 a 7. Sarebbe meglio verificare le notizie, ed anche approfondire le informazioni raccolte. Altrimenti si fa solo disinformazione come in questo caso oggi citato da diverse testate sulla base di una falsa notizia dell’Ansa”.