06/12/2014 09:31:00

Vino, "Terre di Bruca" scommette sull'e-commerce

 Gli acquisti online sono in costante aumento con l’e-commerce entrato ormai a far parte delle modalità di acquisto dei consumatori. Non fa sconti il settore agroalimentare dove le aziende si stanno dotando di nuovi canali per le vendite sul web.

I dati di WineNews del 2013 certificano però come l’e-commerce del vino non abbia ancora espresso il suo pieno potenziale. Oggi rappresenta un mercato di appena 30 milioni di euro l’anno: una fetta residuale del business vinicolo in Italia, soprattutto se calcolata sul volume d’affari complessivo dell’e-commerce (stimato in oltre 22 miliardi nel 2013 dalla Casaleggio Associati).

Nella classifica degli acquisti in rete resistono in cima i settori legati ai servizi (turismo, banche, assicurazioni) e all’elettronica. L’enogastronomico rimane agli ultimi posti sebbene vi siano segnali recenti di crescita: Coldiretti e Censis sottolineano l’aumento della propensione degli utenti a confrontare su internet prezzi e caratteristiche degli alimenti. E ancora, sono in aumento gli acquisti di beni prenotati on line direttamente dai produttori.

È proprio in questo contesto che Terre di Bruca sceglie di puntare sul digitale come strumento di crescita, innovazione e costruzione di un legame più intenso con i consumatori in tutta Italia, e non solo. Già presente su varie piattaforme social, l’azienda ha deciso di potenziare la sezione e-commerce del proprio sito internet (www.terredibruca.it) con campagne promozionali rivolte agli amanti del buon vino e a tutti coloro che, in occasione delle prossime festività natalizie, vogliano regalarsi un’emozione riscoprendo gusto e sapori dei veri vigneti siciliani. Dalla Terra al consumatore, passando per internet.