14/04/2017 06:00:00

Cristaldi va a Palermo, con l’auto del Comune, per la campagna elettorale di La Vardera

 Il primo cittadino di Mazara del Vallo Nicolò Cristaldi ha usato l’auto del Comune per andare a Palermo. E fin qui potrebbe non esserci nulla di male. Il dubbio sorge qualora il viaggio non avesse alcuna relazione con le finalità, esclusivamente istituzionali, per cui è lecito l’uso dell’automobile che, lo ricordiamo, appartiene al Comune.

LA CAMPAGNA ELETTORALE PALERMITANA – Come si potrebbe giustificare l’uso di un’auto della pubblica amministrazione per andare a seguire una campagna elettorale, addirittura per le amministrative a Palermo? È accaduto stamattina, tra le 11 e l’una, in Via Ausonia. L’occasione ‘istituzionale’ è la presentazione alla stampa della nuova sede del candidato sindaco per il centrodestra a Palermo, Ismaele La Vardera. Nelle foto (1 e 2) si vede chiaramente la Toyota Prius parcheggiata sul lato sinistro di Via Ausonia e, a destra, il palazzo con l’impalcatura edilizia al n. civico 31, ove ha sede il Comitato elettorale palermitano per le prossime amministrative.

TRE IMPIEGATI DEL COMUNE – Il primo cittadino non si è recato da solo nel capoluogo isolano, era, infatti, accompagnato dalla sua segretaria Rosa Di Giorgi (foto 3), e dall’immancabile autista, anch’egli impiegato comunale, che lo segue da anni in ogni suo spostamento automobilistico. Qualche anno fa, lo chauffeur comunale, accompagnò il sindaco a Roma per un on the road tutto in auto.

QUALI I BENEFICI PER LA CITTÀ? – Cosa hanno prodotto, in termini di utilità amministrativa per la Città di Mazara del Vallo, questi tre impiegati comunali, non è dato sapere, ma siamo pronti a pubblicare le eventuali repliche che dovessero giungere.

L’ATTIVITÀ PARTITICA PERSONALE A SPESE DEL COMUNE? – Il primo cittadino ha assistito ad una buona parte degli interventi – a corredo della presentazione del candidato a sindaco di Palermo, che si sono susseguiti nella mattinata – per poi allontanarsi, non prima di avere scambiato, però, quattro chiacchiere con alcuni dei sostenitori ed esponenti politici regionali ivi presenti. Tra le liste che sostengono La Vardera, già autore della trasmissione mediaset, Le Iene, c’è anche Fratelli d’Italia, il partito di Giorgia Meloni, al quale il primo cittadino mazarese ha aderito – dopo i suoi lunghi trascorsi, prima nel Movimento Sociale Italiano, Alleanza nazionale e poi nel Pdl – nel 2014, qualche tempo prima di ricandidarsi ed essere riconfermato sindaco di Mazara del Vallo.
Se il motivo dell’utilizzo dell’auto fosse, solamente, quello di intrattenere rapporti politici personali si potrebbe, infatti, configurare l’ipotesi di reato penale, e cioè il peculato.

COSA DICE LA NORMA IN MATERIA DI PECULATO – Il pubblico ufficiale o l'incaricato di un pubblico servizio, che, avendo per ragione del suo ufficio o servizio il possesso o comunque la disponibilità (…) di altra cosa mobile altrui, se ne appropria, è punito con la reclusione da quattro a dieci anni e sei mesi. Si applica la pena della reclusione da sei mesi a tre anni quando il colpevole ha agito al solo scopo di fare uso momentaneo della cosa, e questa, dopo l'uso momentaneo, è stata immediatamente restituita.

Alessandro Accardo Palumbo
https://www.facebook.com/AlessandroAccardoPalumbo
Twitter: @AleAccardoP