23/07/2018 09:14:00

Aeroporto di Trapani: Salvatore Ombra e Stefano Pellegrino litigano sui social

Sul passato e sul futuro dell'aeroporto di Trapani Birgi litigano Salvatore Ombra e Stefano Pellegrino. Il primo, imprenditore, è stato presidente dell'Airgest negli anni di più alta crescita , fino al 2012, quando si è dimesso per candidarsi a Sindaco.

Il secondo è deputato regionale di Forza Italia, che pure aveva sostenuto Ombra nel 2012 nella sua candidatura a Sindaco. Cosa non ricambiata da Ombra, che sempre lo stesso anno poi, alle Regionali, appoggiò il suo amico Mimmo Fazio e non Pellegrino. E forse da lì nasce la "sputazzella" sfociata nelle ultime ore su Facebook. 

Stefano Pellegrino accusa Ombra di una "gestione fallimentare" dell'aeroporto. Commentando l'aumento di capitale dell'Airgest deciso dalla Regione Siciliana, dichiara: "A dispetto degli inutili e faziosi allarmismi provenienti anche da chi ha precedentemente gestito in maniera fallimentare il nostro aeroporto, il risultato di ieri è la conferma della validità della scelta dei componenti del CdA di Birgi fatta qualche mese fa dal governo regionale".

 

Replica Ombra: "Ebbene se portare l'aeroporto de 250.000 passeggeri (nel 2007) a 1.850.000 nel 2011, se aver portato l'Apt di birgi ad avere 4 aeromobili Ryanair basati ed essere la base più grande da Roma in Giù, ad avere oltre 40 rotte con collegamenti in tutta Europa, ad iniziare e finire la ristrutturazione dell'intera aerostazione con 8 cantieri contemporanei, ricevere il plauso della Corte dei Conti sul corretto utilizzo dei fondi, ottenere tutte le certificazioni aeroportuali, e mi fermo qui per non essere troppo lungo, se questo significa avere gestito in modo “fallimentare” un aeroporto, allora sono fiero di intestarmi quel fallimento, ma certamente non consentirò ne a Te ne a nessuno di infangare tutto il lavoro serio, costante e continuo che in quegli anni è stato fatto".