17/01/2019 04:00:00

Unieuro punta sulla Sicilia. Compra dodici negozi a marchio Expert

Passano di mano i 12 negozi di elettronica del gruppo Pistone Spa a marchio Expert presenti in Sicilia. Ad acquisirli sarà Unieuro Spa, azienda quotata sul mercato MTA di Borsa Italiana, che costituirà una nuova società che sarà la titolare dei punti vendita della regione. Operazione da 17,4 milioni di euro che verranno corrisposti in tre tranches con closing a marzo, all’inizio del nuovo esercizio fiscale. Unieuro avrà anche il controllo della piattaforma logistica di Carini, in provincia di Palermo, che diventerà l’hub secondario della catena a diretto servizio della piattaforma centrale di Piacenza.

Una vera scommessa per Unieuro che era presente nell’Isola, fino ad oggi, con un solo punto vendita diretto a Ragusa e 25 affiliati. L’acquisizione «rappresenta la seconda maggior acquisizione in termini di fatturato incrementale negli oltre ottant’anni di storia della società», si legge in una nota. Con una superficie di vendita complessiva pari a oltre 25.000 mq, i 12 negozi sviluppano un fatturato di circa 140 milioni di euro e vantano una redditività positiva e superiore alla media di mercato, anche al posizionamento strategico in alcuni dei più importanti centri commerciali siciliani. Per Giancarlo Nicosanti Monterastelli, ad di Unieuro, «l’acquisizione, la più importante da quando ci siamo quotati in Borsa, rappresenta il coronamento di una strategia di espansione territoriale che vede una delle più naturali direttrici di sviluppo proprio in Sicilia, area in cui il marchio Unieuro è tuttora sottorappresentato».

Solo un primo passo perchè, come conferma lo stesso manager «stiamo già valutando nuove opportunità che rendano ancor più capillare la nostra presenza nell’Isola». Il closing dell’acquisizione è subordinato alle condizioni sospensive standard per questo tipo di operazioni, ed è atteso nel mese di marzo. Il passaggio si concretizzerà con l’acquisto da parte di Unieuro di una società di nuova costituzione (newco) in cui Pistone S.p.A. avrà nel frattempo conferito il ramo d’azienda rappresentato dai 12 negozi e comprensivo dei contratti di locazione, delle attrezzature e del personale di vendita (circa 300 dipendenti), nonché dei debiti verso il personale stesso alla data del closing. L’operazione sarà finanziata ricorrendo alla liquidità disponibile e alle linee di credito messe a disposizione dagli istituti finanziari in occasione della totale ridefinizione dell’indebitamento della società, nel dicembre 2017.

Unieuro acquisterà separatamente anche le scorte di merce di Pistone S.p.A, questo per accelerare la riapertura dei negozi e garantendo così la continuità del servizio al cliente. «Chiederemo un incontro con la nuova azienda affinché il passaggio di proprietà avvenga senza traumi per i lavoratori», dice Marianna Flauto, segretario generale della Uiltucs Sicilia. «Ogni passaggio di proprietà porta con sé timori per i lavoratori», aggiunge, «ma siamo fiduciosi che tutto possa avvenire in maniera non traumatica per i dipendenti. Attendiamo la comunicazione ufficiale per chiedere l'esame congiunto e il mantenimento delle condizioni contrattuali e dei livelli occupazionali in essere».