21/01/2019 07:17:00

Da Avola a Castelvetrano, gli incidenti mortali del fine settimana in Sicilia

 Tanti morti nelle strade siciliane questo fine settimana.Ma, allargando lo sguardo, ci sono stati  dodici morti in meno di 12 giorni andando un po' più a ritroso, senza contare lo spaventoso incidente stradale del 10 gennaio scorso in viale Sanzio nel centro di Catania che ha fatto 4 feriti di cui uno ancora in prognosi riservata. Il giorno prima aveva perso la vita Federica Guccione, 30 anni, di Mazzarrone, con la sua auto che si era schiantata contro un albero. Giovedì è morto a Caronia il 15enne Mattia Calcavecchia, finito con il suo scooter su una ringhiera. Lunedì 14 sono morti in via Palermo a Catania i cugini Santo Rapisarda e Andrea Zappalà, rispettivamente classe 2002 e classe 2000, molto conosciuti negli ambienti sportivi perché erano due lottatori, due straordinari talenti che stavano dando la scalata ai vertici assoluti. Il giorno successivo ha perso la vita in un curvone tra Ficarazzi e Aci Castello il 20enne Giancaluca Pesce. E nello stesso giorno si è verificato il tragico incidente stradale sulla A18 in cui sono morti il poliziotto Angelo Spadaro, 55enne di S. Teresa di Riva, Salvatore Caschetto, autotrasportatore 42enne di Rosolini e all’81enne calabrese Rosa Biviera. Mercoledì 16 un'altra croce, quella di Vito Mangiapane, 63 anni, morto sulla Palermo Agrigento nei pressi di Comitini in un scontro che ha visto anche tre feriti. Venerdì 18 gennaio è spirato Mirko Leone, 25enne di Aci Bonaccorsi, schiantatosi contro un palo nei pressi di Misterbianco mentre andava a lavoro.

Ieri  altri due tragici eventi, uno che ha visto nel Trapanese la morte di un 23 enne di Contessa Entellina, Antonio Vilardi, e il gravissimo incidente sulla ex SS115 in cui sono morti Cristian Minardo di 22 anni, la fidanzata Aurora Serrentino di 17 anni e la zia della giovane Rita Barone di 54 anni. I tre viaggiano nella stessa autovettura e nell’incidente è stato coinvolto anche un altro 22enne rimasto ferito gravemente e che lotta contro la morte nel centro politraumi di Catania.

Dell'incidente mortale di Castelvetrano parliamo qui. 

ROSOLINI. Ancora un tragico incidente stradale in Sicilia in questa terza domenica di Gennaio. Tre persone sono morte, e un’altra è ferita gravemente, in un sinistro avvenuto sulla strada statale Ispica-Rosolini nel Ragusano: due auto, una Punto e una Yaris, si sono scontrate frontalmente. Le vittime tutte di Rosolini sono Cristian Minardo, la sua fidanzata di 17 anni Aurora Sorrentino e la zia della ragazza Rita Barone di 54. Una quarta persona, un 22enne di Rosolini che era sulla Punto, è stata trasferita in elisoccorso al Centro Politrauma dell’Ospedale Cannizzaro di Catania.

Aurora studiava al superiore, amava la danza e voleva fare la modella. Insieme a Rita, sorella di suo nonno, aveva trascorso la serata col proprio fidanzato Cristian. I tre stavano rincasando a casa, intorno alle due di notte, quando lungo la Statale che da Ispica porta a Rosolini, lungo una semicurva che prelude a un lungo rettilineo, hanno trovato la morte.

PALERMO. Grave incidente e caos in viale Regione Siciliana a Palermo. Dopo aver rubato un furgocino viene sorpreso dalla polizia ed è iniziato l'inseguimento. Il ladro nel tentativo di sfuggire agli agenti ha imboccato viale Regione siciliana nella corsia centrale direzione Catania, percorrendola nel senso opposto. direzione Trapani. Il furgone si è schiantato contro un'auto che viaggiava regolarmente e contro una volante della polizia che stava inseguendo il mezzo rubato. Il ladro ha terminato la sua corsa contro un albero.

L'incidente è avvenuto all'altezza del sottopassaggio di via Da Vinci. Il bilancio è di quattro persone ferite: il ladro che è stato scortato in ospedale dalla polizia, la conducente della vettura che procedeva nel corretto senso di marcia e due poliziotti a bordo della volante che inseguiva il mezzo. I feriti sono stati trasportato a bordo di quattro ambulanze negli ospedali Ingrassia, Civico e Villa Sofia. Sembra che nessuno sia rimasto ferito gravemente. Il traffico della zona è andato in tilt. Gli agenti delle polizia municipale stanno effettuando i rilievi e una pattuglia sta facendo defluire le auto incolonnate

FAVARA. Era a bordo della sua utilitaria quando, all’incrocio tra via Spagna e via Francia a Favara, si scontra contro un’altra auto riportando alcune ferite, fortunatamente non gravi, curate all’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento dove è giunta in ambulanza. E’ accaduto ad una giovane 23enne favarese.