23/04/2019 06:00:00

Tribunale di Marsala, cominciato il trasloco. Oggi in città il ministro Bonafede

 Ci siamo. Dopo anni di lavori, progetti, riunioni, tira e molla, è cominciato piano piano il trasloco al nuovo Palazzo di Giustizia di Marsala.

Nei giorni scorsi sono cominciate le operazioni di trasloco dall’attuale Tribunale di piazza Borsellino alla nuova struttura tra via del Fante e corso Gramsci.
Si è cominciato proprio dall’aula principale, la più grande, quella in cui si tengono i processi più importanti del circondario, dall’Aula Paolo Borsellino. Si è cominciato dallo smontaggio dei banchi sui quali siedono magistrati, cancellieri e testimoni.

Banchi che saranno temporaneamente sostituiti con altro mobilio per consentire la celebrazione delle udienze fino a settembre.
Si è proceduto anche allo smontaggio dell’aula al piano terra dove si svolgono le udienze dei giudici per le indagini preliminari.
Il trasloco è cominciato in linea con i tempi dati nei mesi scorsi. In primavera sarebbe cominciato il trasloco e le udienze nel nuovo tribunale cominceranno il primo ottobre.


Il trasloco di queste strutture in legno nel nuovo tribunale consentirà intanto il passaggio dei cavi della corrente elettrica e del cablaggio dell’impianto telefonico e internet. Il tutto potrà essere fatto con calma. Continua a passo spedito quindi la preparazione del nuovo Palazzo di Giustizia, nelle scorse settimane erano stati fatti altri interventi per rendere più sicura la struttura, con l’installazione delle grosse grate in ferro alle finestre. Il Presidente del Tribunale, Alessandra Camassa, a fine marzo ha inviato una nota a tutti gli avvocati per comunicare loro che dal 1° Ottobre 2019 tutte le udienze di faranno nei nuovi locali. Insomma, dopo la pausa estiva si dovrebbe davvero fare sul serio. Nei giorni scorsi, intanto, il Procuratore Pantaleo ha definito l'assegnazione di tutti gli spazi per la Procura. Gli uffici di polizia giudiziaria, per ora dislocati in centro in diversi locali in affitto, saranno tutti riuniti in un'unica ala dell'edificio nuovo. Verrà abbandonato palazzo Halley, che sta letteralmente sprofondando. I locali che ospitano attualmente il Tribunale e che appartengono al Comune saranno destinati ad ospitare gli uffici tecnici. Il Sindaco Alberto Di Girolamo si era impegnato a sistemare lì gli studenti del Commerciale di Via Trapani. Poi, si è mangiato la parola.


Oggi intanto sarà a Marsala il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, per incontrare alle 10 i vertici locali dell’amministrazione giudiziaria (il presidente del Tribunale, Alessandra Camassa, e il procuratore capo Vincenzo Pantaleo) e poi, alle 11, effettuare un sopralluogo nei locali del nuovo Palazzo di Giustizia, che dovrebbe entrare in funzione il prossimo primo ottobre, dopo anni di sprechi e un'inaugurazione che si attende dal 2012. Come ufficialmente comunicato agli avvocati, a fine marzo scorso, dal presidente del Tribunale. Il 29 luglio 2008, a circa un anno dall’avvio dei lavori per la realizzazione del nuovo Palazzo di Giustizia di Marsala, era stato l’allora ministro della Giustizia, Angelino Alfano, a visitare il cantiere della nuova struttura giudiziaria, “che fra tre anni – disse l’allora Guadasigilli - sarà pronta per aprire i battenti”. E si è visto.



https://www.tp24.it/immagini_banner/1633612230-love-moschino.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1633935491-ottobre.jpg
https://www.tp24.it/immagini_banner/1633533095-istituzionale-ottobre.jpg
https://www.tp24.it/immagini_banner/1633535629-istituzionale-ottobre.gif
<