07/05/2019 06:00:00

Marsala, oggi Padre Fiorino presenta il progetto “Condividiamo. Meno spreco alimentare"

“Condividiamo. Meno spreco alimentare. Più solidarietà. Meno rifiuti”, è il titolo del progetto che verrà presentato questa mattina, alle ore 10.30, nella chiesa di San Giovanni Battista al Boeo di Marsala, alla presenza del Vescovo di Mazara del Vallo, mons. Domenico Mogavero.

E' operativa a Marsala, già dallo scorso mese di dicembre, l’iniziativa socio-caritativa promossa dall’Opera di Religione Mons. Gioacchino Di Leo,  - diretta da Don Francesco Fiorino - e che si avvale dei fondi diocesani per la carità provenienti dall’8XMille alla Chiesa Cattolica.

"Questo è un progetto che ha l’obiettivo di contrastare lo scandaloso spreco alimentare e contemporaneamente sostenere celermente le famiglie che desiderano ricevere alimenti e prodotti per l’igiene che sono ancora commestibili ed efficacemente idonei - spiega padre Fiorino  presentando il progetto -".

Attualmente beneficiano dei beni raccolti (in media da 50 ai 100 chili), in più di 20 esercizi commerciali, circa 100 persone al giorno. Fino ad ora sono 4 supermercati, 3 ristoranti, 15 tra pasticcerie, panifici e “gastronomie”, 2 farmacie, una azienda di agricoltura biologica, un negozio di articoli per la casa.

"I nuclei familiari li ricevono rapidamente - continua Padre Fiorino - nelle loro abitazioni attraverso dei volontari e una operatrice che lavora part-time nella raccolta/distribuzione degli alimenti. Con le famiglie bisognose s’instaura una cordiale relazione e un relativo accompagnamento per altre difficoltà socio-economiche".

Il progetto “Condividiamo. Meno spreco alimentare. Più solidarietà. Meno rifiuti” si realizza secondo le indicazioni della “Legge Gadda” (L. 116/2016), un significativo provvedimento normativo che regola le donazioni degli alimenti invenduti con misure di semplificazione e incentivazione, ma soprattutto stabilisce la priorità del recupero di cibo da donare alle persone più povere del nostro Paese.

Chi volesse all’iniziativa solidale e chi conosce famiglie che vogliono ricevere generi alimentari chiami il 393.9114018. Alle persone in stato di bisogno non viene chiesto alcun documento e/o certificazione e si assicura la massima privacy e rispetto di ognuno. Chi ha bisogno non è un “utente”, ma un fratello in umanità da sostenere e incoraggiare. Il progetto “Condividiamo” è strettamente unito al “Pronto Soccorso Socio-Economico”, pure coordinato dall’Opera di Religione, che cerca di provvedere ad altre urgenti necessità delle persone in difficoltà.