26/05/2019 06:00:00

I cittadini in provincia di Trapani non godono di ottima salute. Ecco i dati

L’incidenza delle malattie in un determinato territorio. La possibilità di curarle attraverso i farmaci. E ancora: l’accesso alle cure e la disponibilità di personale specializzato, dall’infanzia alla vecchiaia.

Oppure, la necessità di spostarsi altrove. Dall’incrocio di ben 12 indicatori diversi è nato l’”Indice della Salute” del Sole 24 Ore. E non sono buone notizie per la provincia di Trapani che si trova alla 93esima posizione in classifica. Male, proprio male. 


In quali città gli italiani si curano meglio. Come sta la sanità nel nostro territorio. In Italia ai primi posti in classifica per livello di salute ci sono Bolzano, Pescara e Nuoro. Maglie nere per Rieti, Alessandria e Rovigo. Nella top ten, le uniche a comparire, tra le grandi città solo Milano e Firenze. Non c’è nessuna provincia siciliana tra le prime posizioni. Per trovare la prima siciliana bisogna andare al 23esimo posto, con Catania
E la provincia di Trapani non è messa per niente bene. Su 107 province Trapani è al 93esimo posto nella classifica finale che tiene conto di tutti i 12 indicatori, il punteggio è 419.


Vediamo tutti gli indicatori che fanno della provincia di Trapani certamente non la più in salute.
A cominciare dal tasso di mortalità, indicatore importante. La provincia di Trapani si trova all'83esimo posto i dati dicono che muoiono in media 88,5 persone ogni 10 mila abitanti, 13 in più rispetto alla prima in questa classifica che è Pordenone.
Altro indicatore è la mortalità per tumore. In base ai dati raccolti tra il 2012 e il 2016 in provincia di Trapani muoiono per tumore 13,2656 persone ogni mille abitanti, la provincia è al 29esimo posto in una classifica dove al primo posto va il territorio con meno morti per tumore.


Altro indicatore è la mortalità per infarto miocardico acuto. Dal 2012 al 2016, su mille abitanti, per questa causa, nel territorio trapanese sono morte 2, 01666 e la provincia è al 39esimo posto.

La provincia di Trapani è penultima nella classifica sull’aumento della speranza di vita. E’ di soltanto, 1,4 anni l’incremento dell’età attesa alla nascita secondo i dati tra il 2002 e il 2017.
Trapani è al 52esimo posto, a metà della classifica su Consumo di farmaci per asma e bpco. In particolare sono 6.25717 i farmaci minimi consumati pro-capite.


Sono diversi gli indicatori sul consumo dei farmaci presi in considerazione dallo studio de Il Sole 24 Ore. Ad esempio quello sui farmaci per il diabete. La provincia di Trapani si trova al 99esimo posto con 52.2647 unità consumate pro-capite. Altro indicatore è quello sul consumo di farmaci per ipertensione. Le unità minima pro-capite consumate nel nostro territorio sono 145.275 e il dato piazza la provincia di Trapani al 56esimo posto in questa classifica.

Ma a definire un territorio in salute c’è anche la quantità di medici di base presenti. In provincia di Trapani ce ne sono 1.05458 ogni mille abitanti, che piazzano la provincia al 19esimo posto di questa classifica.


In provincia di Trapani ci sono ogni mille abitanti sotto i 15 anni 1.72885 pediatri, in questo indice è al 69esimo posto.
Altro indice è quello sul numero di geriatri ogni mille abitanti over 65. La provincia di Trapani è 82esima in classifica con 0.184162 geriatri. 

Chiudono gli indicatori la recettività ospedaliera e l’emigrazione ospedaliera.  Sul primo indicatore c’è un valore di 1.8964 in provincia di Trapani. E’ la percentuale di dimissioni avvenute nel territorio di persone fuori dalla propria regione. Il dato piazza la provincia di Trapani in questa classifica al quartultimo posto. Mentre con l’emigrazione ospedaliera si individuano i residenti trapanesi dimessi da strutture ospedaliere fuori dalla regione di residenza. Qui più il numero è alto, più si va in fondo alla classifica, indicando una bassa qualità delle strutture della provincia. Trapani è al 72esimo posto, con una percentuale dell’11,11%. Dati che certificano che la provincia di Trapani non è una meta "gettonata" per curarsi e che invece sono molti i cittadini che ricorrono alle cure degli ospedali del Nord Italia soprattutto per patologie più complesse. Dati che certificano un basso livello di salute dei cittadini in provincia di Trapani.