29/05/2019 18:12:00

Indice FTSE MIB: cos’è, storia e caratteristiche

Pronunciato futsi mib, l’indice FTSE MIB è l’acronimo di Financial Times Stock Exchange Milano Indice di Borsa) ed è il più significativo indice azionario della Borsa italiana.

L’indice racchiude tutti i titoli azionari delle 40 società italiane quotate sull’MTA con maggiore flottante e capitalizzazione. All’interno del paniere sono incluse anche quelle con sede legale all’estero.
Rappresentativo della Borsa Italiana, il luogo virtuale dove sono scambiate valute, merci e titoli azionari, l’indice FTSE MIB assume notevole importanza in quanto dà indicazione del trend valoriale del mercato italiano sulla base delle compravendite che avvengono nella Borsa Valori.

Indice FTSE MIB: come funziona?
Per comprendere il funzionamento dell’indice FTSE MIB, occorre sapere che questo indice è un paniere di quaranta titoli azionari scambiati sul mercato azionario in modo del tutto digitale o telematico. Fino ad un recente passato, prima dell’avvento dell’era Fintech, gli scambi e le transazioni di asset avvenivano in sede fisica (presso la Borsa Valori) o tramite intermediario delegato dall’investitore.
Molto spesso, ogni piccolo risparmiatore che ambiva a diventare azionista e detenere nel proprio portafoglio titoli azionari, si rivolgeva al proprio istituto di credito.

Oggi, fortunatamente, con l’era digitale e con il continuo proliferare di piattaforme di trading online, l’acquisto e la vendita di titoli azionari avviene 24 ore su 24 online. Pertanto, per compravendere titoli azionari inclusi nel paniere dell’Indice FTSE MIB, oggi è possibile stare comodamente seduti a casa davanti al pc connesso ad Internet oppure collegarsi al mobile o al dispositivo elettronico (smartphone, tablet, etc.).

Ogni giorno sul luogo virtuale del mercato borsistico avvengono le contrattazioni e le negoziazioni di titoli azionari inclusi nell’indice borsistico.
Piccoli risparmiatori, trader, investitori istituzionali, banche e società finanziarie che vogliono compravendere titoli azionari si collegano tramite canale telematico e concludono transazioni finanziarie in tutta sicurezza e comodità.
Una vera rivoluzione permessa dall’avvento della nuova era tecnologica. Il valore dell’indice FTSE è determinato delle operazioni di compravendita che riguardano i titoli azionari inclusi nel paniere.  Per ogni titolo azionario, viene eseguita un’analisi della liquidità e della dimensione in base al volume di scambi.

Il valore di questo importante indice di Borsa viene rettificato in base alla capitalizzazione del titolo stesso.
In effetti, a guidare la determinazione del valore dell’indice FTSE Mib sono principalmente 10 società che detengono i 2/3 della capitalizzazione complessiva.  Inoltre, il settore industriale, quello finanziario e le utilities sono i principali comparti su cui si concentra la determinazione valoriale dell’indice borsistico. Ma, che cos’è un indice di borsa? Scopriamolo subito.

L’Indice FTSE MIB è un indice di borsa?
Arriviamo subito al sodo: tra i più importanti indici di borsa si include proprio l’indice FTSE MIB. Ma, che cos’è un indice di Borsa? Si tratta di un pool di azioni di numero variabile in base alla composizione del ratio stesso.
I criteri che portano alla formazione del paniere di titoli azionari sono differenti, per questo troviamo indici borsistici costituiti da una decina di titoli e altri costituiti anche da un centinaio.
Nel caso dell’indice FTSE MIB contiamo nel paniere 40 titoli azionari a maggiore capitalizzazione.
Oppure, molti indici, ad esempio il Nasdaq della Borsa di New York, includono nel paniere titoli azionari che rientrano nello stesso settore di attività. Infatti, il Nasdaq racchiude titoli tecnologici.
Oltre al FTSE MIB, tra gli indici di borsa rientra anche il suo “gemello” FTSE Star, che si compone dei titoli azionari delle società con capitalizzazione complessiva superiore ad un miliardo e con elevati requisiti di liquidità.
Molto affine all’indice FTSE MIB è l’indice FTSE All Share, che ricomprende la maggior parte dei titoli azionari italiani e risulta essere l’indice più seguito dagli investitori e dagli azionisti, in quanto riflette il reale trend dell’economia nazionale.

Indice FTSE MIB: andamento valoriale e analisi dei grafici
Come visualizzare il trend e l’andamento dell’indice FTSE MIB? Come ogni altro indice di Borsa, è necessario seguire quotidianamente il suo andamento per assumere decisioni strategiche e di investimento ragionate, in base a dati aggiornati.
Essendo un indice di borsa soggetto a fluttuazioni e a continue oscillazioni sul mercato azionario, il trend valoriale dell’indice FTSE MIB può essere monitorato in tempo reale con l’ausilio ed il supporto di grafici, che riportano le variazioni nel corso della giornata.
Grazie all’utilizzo del colore rosso o del verde, ogni azionista potrà subito comprendere “a colpo d’occhio” se la variazione dell’andamento dell’indice FTSE MIB è in diminuzione o rialzista.
I grafici consentono agli investitori di analizzare l’andamento dell’indice sia nel breve che nel medio-lungo periodo, a seconda delle diverse esigenze.

Indice FTSE MIB: Storia dell’indice di borsa
Prima di essere quello che noi tutti conosciamo come Indice FTSE MIB, tale indice di borsa era chiamato Mib30, in quanto erano presi in considerazione i trenta titoli azionari a maggiore capitalizzazione.
Nell’anno 2009 è stato ribattezzato in FTSE MIB, a seguito della realizzazione della fusione tra LSE (London Stock Exchange) e Borsa Italiana.
Purtroppo, questo indice di borsa ha conosciuto un fortissimo ribasso dovuto alla crisi economica che caratterizzò gli scenari macroeconomici mondiali ed alla speculazione.
Solo dopo quel periodo “oscuro”, grazie alle politiche espansive messe in atto dai Governi, si è assistito ad una ripresa del trend valoriale dell’indice FTSE MIB.
Ultimamente, l’indice ha subito un rallentamento a causa della crisi che sta interessando l’economia del “dragone” ovvero della Cina.
Come tutti gli indicatori borsistici, l’indice FTSE MIB risente profondamente delle fluttuazioni e degli accadimenti che riguardano l’economia planetaria, in particolare delle maggiori potenze economiche.
Per questo, per fare un’analisi quanto più certosina, è bene monitorare il suo andamento valoriale.