16/07/2019 08:10:00

Trapani, quei tombini otturati alle Mura di Tramontana. La protesta dei residenti

  I tombini della stradina che da piazza Mercato del pesce conduce a Porta Botteghelle, sopra le mura di Tramontana, a Trapani, sono otturati. A lanciare l'allarme sono i residenti.

Nelle caditoie c'è di tutto: cartacce, cicche di sigarette, residui di plastica e altra spazzatura che impediscono il deflusso dell'acqua che ristagna sulla stradina. "Bisogna subito adottare i provvedimenti del caso altrimenti con l'arrivo delle prime piogge autunnali la situazione diventa problematica", il coro degli abitanti.

Già la scorsa notte con la pioggia copiosa che si è abbattuta sulla città la stradina è rimasta in balia dell'acqua. Si tratta di una piccola arteria assai caratteristica, una "passeggiata" sul lungomare per ammirare, in lontananza, la forma di falce del capoluogo con un gioco di colori, quelli del mare, e di luce che riconciliano con la natura. Lì, sotto le mura c'è una spiaggia frequentata dagli abitanti del centro storico ma anche dai turisti rapiti da quel mare verde-azzurro. "La zona - denunciano i residenti - è poco curata". Il problema non sono solo i tombini otturati. Mancano i contenitori per la spazzatura. Manca l' illuminazione. Ma manca anche il senso civico di chi di notte, protetto dal buio, trasforma la scalinata che porta sull'arenile in un vero e proprio Vespasiano. " Anche perché qui - lo sfogo dei residenti - non ci sono controlli tanto a pulire con litri e litri di candeggina siamo noi altrimenti le nostre case sarebbero appestate dalla puzza di pipì".

 Il paradosso - uno dei tanti - di una città che piange e si dispera per l'aeroporto diventato ormai uno scalo fantasma che ha messo in ginocchio la sua vocazione turistica ma che ai turisti ancora presenti non sa fornire servizi adeguati. Insomma, la colpa del declino non è soltanto di Birgi...