07/10/2019 09:00:00

Sicilia, inizia la campagna antinfluenzale. Vaccino per i professionisti dal 6 novembre

Inizia la campagna per la vaccinazione antinfluenzale in Sicilia rivolta a chi ha superato i 65 anni e ai soggetti a rischio tra i quali bambini e donne in gravidanza. Il decreto dell'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza è stato pubblicato sull'ultimo numero della Gazzetta Ufficiale. Visto quanto accaduto nelle campagne precedenti «con risultati che pur essendo di poco inferiori alla media, non raggiungono i valori fissati dalle direttive e risultano ancora largamente insufficienti - si legge nel programma pubblicato - occorre definire una migliore strategia operativa» perché siano raggiunti gli obiettivi fissati dalla amministrazione regionale.

L'ultima campagna antinfluenzale ha registrato percentuali di copertura che mostrano una lieve inversione di tendenza rispetto agli anni precedenti, con un recupero di circa due punti percentuali per gli over 65 rispetto alle precedenti campagne. Ma sono ancora «largamente insufficienti» le coperture delle categorie a rischio, si legge nel decreto. Per questo la campagna vaccinale sarà condotta in collaborazione con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta. I professionisti dovranno praticare le vaccinazioni ai loro assistiti a partire dal 6 novembre fino al 28 febbraio 2020.

In particolare la Regione conta di raggiungere il 75% come obiettivo minimo per la copertura antinfluenzale per chi ha più di 65 anni, soggetti a rischio e donne in gravidanza. Oltre ai soggetti a rischio e a chi ha superato i 65 anni di età la Regione ricorda come «la vaccinazione antinfluenzale è fortemente raccomandata per i docenti e non docenti che lavorano nelle scuole di ogni ordine e grado ed il personale sanitario e parasanitario. «La mancata offerta della vaccinazione - ricorda l'assessorato - potrebbe anche configurare l'ipotesi di omissione di atto sanitario con le conseguenti responsabilità a carico di chi la determini a qualunque titolo».