Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
10/10/2019 12:52:00

Erice, Alessandro Manuguerra: "Camillo Oddo? A volte ritornano ... "

 Ho letto il pensiero di Camillo Oddo sulle vicende Ericine e quasi lo condivido.
Oddo denuncia una vera e propria manovra contro la prima cittadina, chiarisco: Non è una manovra ma l'evidenziazione di ciò che accade ad Erice e come la stessa sia ridotta.

Parla di una politica spregiudicata e trasversale, che altera la realtà dei fatti: corretto, se si riferisce al modo di agire della Toscano. Mi convince quando afferma che alcuni personaggi (Toscano ecc..?!) "Farà sicuramente riferimento a loro", pensano al giochetto sciagurato di non confrontarsi con la realtà, che non rispettano la comunità amministrata che pretende responsabilità, capacità e generosità.

Dissento quando parla di onestà morale, intellettuale e l'abnegazione nell'attività di governo della Toscano.

Sorrido quando plaude all'atteggiamento della Sindaca, che ribadisce la sua fiducia alla Magistratura dopo aver ricevuto un avviso di garanzia. Quale indagato ha mai detto il contrario?!
Perde l'occasione di stare zitto quando afferma che è insopportabile e deprimente la volontà di certa politica di porre la cosiddetta questione morale. Questa, per me, è l'essenza del pubblico amministratore, peraltro, una volta cavallo di battaglia del Precedente Sindaco.

Chiedo invece chiarimento quando blatera, affermando che qualche aula di tribunale ha già definito alcuni dei suoi particolari, non riconoscendogli un briciolo di credibilità. A chi fa riferimento:  Catalano, Pedone, Miceli, Barracco, Mannina, Vassallo, Toscano, me?!
Ci illumini.
Mi affiancò quando parla di mercimonio della politica: Erice Docet...

Nessuno di noi (opposizione) vuole frenare la sana gestione del Comune di Erice, ma è veramente sana? I recenti fatti gridano il contrario e le notizie di stampe sono sotto gli occhi di tutti.

E poi ancora una volta Oddo mi trova d'accordo...
Erice ha una dimensione internazionale che va difesa da atti di autentico sciacallaggio politico, appunto.

Alessandro Manuguerra