16/10/2019 06:00:00

Mazara, "Connessioni’ e Sostenibilità" animeranno l'VIII edizione di Blue Sea Land

Le ‘Connessioni’ e la ‘Sostenibilità’, costituiranno le due linee guida attraverso le quali si dipanerà l’edizione del Blue Sea Land 2019, la ottavadella sua storia, che si terrà a Mazara del Vallo dal 17 al 20 ottobre. Punti salienti che saranno declinati durante i numerosi convegni della kermesse.

“Saranno oltre 30 – ha reso noto all’inizio della conferenza stampa di presentazione dell’evento, tenutasi ieri mattina a Palermo, presso Palazzo D’Orleans – le delegazioni straniere presenti, ma siamo particolarmente contenti del fatto che ‘Blue Sea Land’ vivrà la presentazione del padiglione italiano di ‘Expo 2020’ a Dubai”.

Grande attenzione sarà riservata anche ad argomenti quali: il commercio estero e l'internazionalizzazione nel settore ittico, le nuove strategie di sviluppo locale nella pesca e l'acquacoltura in Sicilia, l'Osservatorio della pesca del Mediterraneo, un focus sull'Africa, le attività di cooperazione in essere nel Mediterraneo occidentale. Si parlerà, inoltre, anche di sostenibilità delle tecnologie innovative e delle linee guida verdi di oggi per l'ambiente blu di domani, di Blue & Circular Economy per lo sviluppo del territorio ed, infine, anche delle strategie per lottare l'inquinamento da plastica. “In tal senso – ha continuato Carlino – si parlerà anche di influenze climatiche, recupero delle plastiche marine, dei carburanti alternativi (GNL) e dei benefici per l’ambiente”.

Al termine della conferenza stampa – durante cui è stato ufficializzato il calendario degli eventi in programma per il ‘Blue Sea Land’ 2019 – si è dato spazio alle domande dei giornalisti ed allora abbiamo chiesto: “Che ricadute hanno avuto le precedenti sette edizioni della manifestazioni in termini occupazionali ed economici, per un settore quale è quello della pesca a Mazara e non solo, da decenni in crisi? E quanto costa in termini di finanziamenti alle casse regionali e Comunale tutta l’operazione?

Non si possono quantificare risponde a Tp24.it Rosolino Greco, dirigente generale del Dipartimento della Pesca mediterranea per la Regione Siciliai ritorni economici o occupazionali: è una manifestazione che ha il ‘sigillo’ della Regione e ne diffonde in alto l’immagine. Non vende un prodotto – conclude Greco – e non ha un ritorno immediato”.

E immediatamente a seguire, aggiunge l’assessore regionale delle Attività Produttive, Girolamo Turano: “Per essere più precisi, data l’audience importante che ha tp24.it, le somme erogate ammontano a 212 mila euro dalla Regione, di cui 150 mila provengono dall’assessorato alla Pesca, e 62 mila euro da quello per le Attività Produttive. La Regione non fa business – ha concluso Turano – ma crea opportunità”.

Per il Comune di Mazara del Vallo ha risposto l’assessore al Welfare, Politiche Giovanili e Sport, Vito Billardello, affermando che: “Il Comune ha deliberato un impegno di spesa pari a 40 mila euro, quattro dei quali immediati ed i restanti 36 mila grazie ad un bando europeo cui ha partecipato l’Ente locale. Gara che, qualunque sia l’esito, vincola comunque il Comune al finanziamento della somma stabilita. Negli anni passati – ha concluso l’assessore mazarese, rispondendo ad una battuta di Turano sulla ‘pochezza’ del contributo cittadino, a sostegno della manifestazione – il Comune ha erogato solo servizi, non danaro”.

Il presidente del Distretto Produttivo della Pesca e della Crescita Blu, Nino Carlino, ci ha tenuto a sottolineare – in chiusura di conferenza stampa – che il suo organismo lavora tutto l’anno, e non solo per ‘Blue Sea Land’, anche ad importanti protocolli d’intesa, come per esempio quello con la Costa d’Avorio”.

Blue Sea Land 2019 prevede, inoltre: incontri b2b tra operatori economici e buyers; partecipazione di enti, istituti bancari, università, delegazioni internazionali e rappresentanti governativi nazionali e internazionali; un’area fieristica, nel cuore della Casbah del centro storico di Mazara del Vallo, dedicata alla esposizione e valorizzazione delle eccellenze delle filiere agro-ittico-alimentari ed artigianali; seminari, conferenze e workshop sviluppati attorno a tematiche quali: cooperazione, buone pratiche dettate dalla Green, dalla Blue Economy e dall’Economia Circolare; spettacoli, musiche, danze etniche e presentazione di libri.

 

Alessandro Accardo Palumbo
www.facebook.com/AlessandroAccardoPalumbo
Twitter: @AleAccardoP