09/11/2019 18:00:00

La Pallacanestro Trapani attesa dalla trasferta in casa della vice-capolista Biella

Trasferta sulla carta proibitiva per la 2B Control Trapani che domani pomeriggio (domenica 10 novembre, ore 17.00) sarà di scena in Piemonte in casa della seconda della classe, l’Edilnon Bilella.

Per i granata l’opportunità di riscattare il passo falso casalingo con Napoli appare assai difficile, ma le prime giornate di campionato hanno mostrato fin qui un torneo equilibrato e ricco in tal senso di sorprese inaspettate.
La formazione allenata da coach Paolo Galbiati è un mix di giovani in crescita e di giocatori esperti a partire dal talentuoso playmaker Lorenzo Saccaggi (1992) che lo rendono particolarmente pericoloso dal tiro oltre l’arco dei 6.75 e dall'elevato numero di assist a match. La guardia è il 2000 Giordano Bortolani, prodotto dell’Olimpia Milano sempre in doppia cifra, fino a questo momento. L’ala piccola è il rookie U.S.A. Ed Polite Jr., giocatore atletico, forte a rimbalzo pronto a colpire anche dalla distanza ma che all’occorrenza può avvicinarsi da “quattro” a canestro. Altro atipico, Daniel Donzelli che sta viaggiando con numeri statistici (rimbalzi, tiri e recuperi) notevoli.

Il centro della squadra è il nigeriano Emmanuel Omogbo che ha dimostrato di essere uno dei migliori rimbalzisti del campionato; atletismo e tiro nel pitturato è il classico lungo con punti nelle mani e dotato di ottima tecnica anche in post basso. Ritorno in casa di Eric Lombardi (1993), ex Treviso, che ha tecnica da “tre” ed atletismo non classificabile. La sua atipicità e velocità fronte al canestro può essere letale per i più lenti avversari. Dalla panchina si alzano il playmaker Federico Massone, un titolare aggiunto, la guardia Matteo Pollone che assicura energia e qualche buon rimbalzo, il centro, ex Treviso, Simone Barbante. Infine il play-guardia del 2001 Gianmarco Bertetti che finora ha trovato poco spazio ma che non difetta certo di coraggio, sfrontatezza e tiro da fuori.

“Biella ha un potenziale atletico e fisico di prima fascia che ad inizio anno è stata forse sottovalutata. In casa non ha mai perso e viaggia a 90 punti di media, giocando una pallacanestro di alta qualità”- le parole di coach Daniele Parente in conferenza stampa pre-gara- “In settimana abbiamo lavorato provando a ripartire dalle cose che sono andate bene contro Napoli. In un campionato combattuto come questo, riacquistare la voglia di divertirsi è fondamentale, e giocare in un palazzetto caldo come quello di Biella dovrà essere uno stimolo in più. Sappiamo che il nostro mese di novembre sarà molto difficile ma dovremo affrontare una gara alla volta”.