17/11/2019 04:00:00

Oggi a Santa Ninfa la sagra della Pecora della Valle del Belice

Oggi domenica 17 novembre, a Santa Ninfa, si terrà “Gusta la Pecora-Sagra della Pecora della Valle del Belìce“. Nel paese della Grotta adagiato in una splendida collina seicentesca, per questa giornata interamente dedicata alla pecora e ai suoi derivati. Cari buongustai potrete degustare: arrosticini di pecora, stigghiole, pecora bollita e arrostita, pasta con ragù di agnellone e pecora, cous cous, zuppe, sfincione, formaggi crudi e cotti, cannoli, cassatelle, zabbina, prodotti tipici e tra questi novello olio extra vergine di oliva Nocellara del Belice, ottimi vini e liquori locali.

Oltre al palato, sarà solleticata la vostra curiosità con visite guidate al Museo della Riserva della Grotta di Santa Ninfa, al Museo Nino Cordio, al Museo dell’Emigrazione, alle tante bellezze del paese, ai mercatini dell’artigianato e la possibilità, per i più piccoli, di vivere una dimensione agreste e bucolica attraverso il laboratorio dedicato alla mungitura delle pecore e alla trasformazione del latte in ricotta. Amanti della buona tavola, questo è davvero un appuntamento imperdibile da acquolina in bocca.

Gli Stand saranno aperti alle 10, zone ristoro coperte, con intrattenimento musicale per tutto il percorso; dalle 10,30 alle 13,30, Musei aperti; alle 12, spettacolo musicale con “Eufonia” e alle 15, spettacolo musicale con “Skarafunìa”.

LA PECORA BELICINA - La pecora autoctona belicina nasce dall’incrocio tra la razza pinzirita, originaria locale, con la razza comisana e sarda. La selezione portata avanti dagli allevatori siciliani nei secoli e ultimamente dalla Facoltà di Agraria di Palermo e dall’Associazione Regionale Allevatori hanno reso la pecora della Valle del Belice una tra le migliori razze ovine da latte in Italia e in Europa. Santa Ninfa è proiettato al futuro perché ha compreso che la rinascita socio-economica non poteva che passare attraverso lo sviluppo dell’industria agro-alimentare e del turismo, non dimenticando il recupero del patrimonio storico-culturale.