02/12/2019 20:00:00

Sicilia, si portano via il postamat con l'utilizzo di una ruspa ma lo perdono per strada

Hanno avuto meno "fortuna" e non sono riusciti a portare a casa il bottino, i rapinatori del postamat di Riposto in provincia di Catania.  Hanno perso il loro carico per strada durante la fuga. Sono stati meno accorti rispetto ai "colleghi" che da alcuni mesi hanno portato a segno diversi colpi tra Marsala e Trapani con la tecnica dell'escavatore (qui potete leggere un nostro articolo).

A Riposto, invece, la banda del bancomat ha fallito di nuovo. È andato in fumo il piano criminale che i malviventi avevano preparato per asportare il postamat del piccolo ufficio postale di Carrubba di Riposto, in via Nazario Sauro. Di notte, intorno alle 3,45, i malviventi sono arrivati sul posto con un mezzo pesante, che era stato rubato poche ore prima in un capannone sempre a Riposto, sul quale hanno poi caricato il postamat che hanno disancorato dalla parete dell’ufficio postale usando una ruspa.

Le operazioni del commando criminale hanno svegliato di soprassalto i residenti poiché con il braccio della ruspa è stata in parte demolita una porzione di muro fino a quando i ladri non sono riusciti ad asportare il dispensatore. I malviventi evidentemente consapevoli dell’azionamento del sistema di allarme, hanno accelerato le operazioni caricando sul cassone il postamat, salvo poi perderlo per strada durante la concitata fuga. I rapinatori hanno quindi rinunciato al colpo – organizzato alla vigilia del pagamento delle pensioni di inizio mese – anche perché, nel frattempo, in zona sono accorse diverse pattuglie dei carabinieri. I militari dell’Arma hanno cinturato la zona, teatro del mancato colpo, prendendo possesso delle immagini di video sorveglianza. Le indagini proseguono nel tentativo di identificare i malviventi in fuga. Il mezzo cingolato è stato restituito al cantiere da cui era stato rubato.