02/12/2019 11:00:00

Il Libero Consorzio di Trapani incassa 670mila euro dall'imposta sui veicoli

Il Libero Consorzio Comunale di Trapani incassa 674.569 euro per l'imposta provinciale di trascrizione dei veicoli a motore.  L'applicazione dell'imposta risale al 1° gennaio 1999, mentre nel novembre di 10 anni dopo, con deliberazione dell'allora consiglio provinciale, è stato approvato l'apposito regolamento con la specificazione delle tariffe.

Sempre con delibera consiliare, l'anno successivo, si è provveduto ad approvare l'affidamento e la convenzione con l'Aci-Pra (Automobil Club e Pubblico registro automobilistico) per la gestione delle attività di liquidazione, riscossione e contabilizzazione dell'imposta. L'Imposta Provinciale sulle formalità di Trascrizione (Ipt) è dovuta per l'iscrizione ed annotazione dei veicoli e richiesta al Pubblico Registro Automobilistico (Pra), che si applica all'acquisto di un'auto.

La somma incassata dall'ex Provincia, è stata «girata», appunto, dall'Automobile Club. Gli atti portano le firme della responsabile del procedimento Pamela Orrù e del dirigente del Settore finanziario Renato Schifano.